Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

sabato 11 novembre 2017

La sardenaira







La sardenaira è una focaccia tipica sanremese.
La mangiavo da piccola, la preparava la vicina: la SIGNORA CARLA, così la chiamava mia mamma, forse perchè il marito era direttore di banca e, quindi, un certo rispetto ci voleva😁.
La signora Carla era di origini liguri ed era venuta ad abitare sotto alla Chicchina per seguire il marito... Ed era proprio per me che preparava la focaccia: lei, che di figli non ne aveva, era ben felice di accontentarmi quando, sfoderando il più ruffiano dei sorrisi, le chiedevo: "Senti signora Carla, me la fai la focaccia piccante che mi piace tantissimo?!"
Mi è tornata alla mente perchè l'ho vista preparare in tv, anche se quella che preparava la mia vicina seguiva una ricetta un pochino diversa: a differenza di quella che ho visto preparare, il condimento non era cotto, ma visto che quella della vicina era davvero buonissima vi allungo la sua  ricetta che è sufficiente per una classica teglia da forno (la mia è leggermente più piccola perchè mi piace alta e soffice, la ricetta originale prevede uno spessore inferiore).
Ho ritrovato la ricetta su un foglio ingiallito, scritta dalla mia mamma, quando la SIGNORA CARLA sì è nuovamente trasferita in Liguria...
Di lei non so più nulla, ma conservo il ricordo della sua buonissima e golosissima focaccia!!


Ingredienti:

-5 hg di farina 00
-3 cucchiai di olio d'oliva
-1 cubetto di lievito di birra
-5 pizzichi di sale
-1 pizzico di zucchero
-acqua tiepida q.b.

Per condire:

-4 hg di polpa di pomodoro
-5 cucchiai d'acqua
-4 cucchiai d'olio d'oliva
-1 cucchiaio colmo di capperi
-5 pizzichi di origano
-3 pizzichi di sale
-25/30 olive
-10 filetti di acciughe
-5 spicchi d'aglio

Cottura: 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: per prima cosa mettere la farina in una grande ciotola, fare una fontana e aggiungere l'olio e il sale.
In mezzo bicchiere di acqua tiepida sciogliere il lievito con un pizzico di sale: versare il tutto nella fontana e iniziare ad impastare.
Continuare  a lavorare l'impasto aggiungendo l'acqua necessaria ad ottenere una pasta morbida ed elestica che non si attacca alle mani (per ottenere questo risultato ci vorrano circa dieci minuti).

  


Oliare leggermente una teglia, stendervi l'impasto e spennellarlo leggermente con un po' d'acqua: infilare verticalmente gli spicchi d'aglio (in camicia per poter essere eliminati agevolmente quando la focaccia è cotta) e le olive,





coprire con la carta stagnola e mettere nel forno acceso precedentemente a 50/60° e poi spento.
Lasciare lievitare per un'ora, fino al raddoppio.
Ora pensiamo alla farcia: mettere in una ciotolina la polpa di pomodoro, l'acqua, l'olio, l'origano, il sale e i capperi, mescolare bene e fare riposare in modo che i sapori si amalghino.



Una volta terminata la lievitazione eliminare la stagnola

 


e distribuire la salsa preparata precedentemente, avendo cura di lasciare libero un bordino lungo tutto il perimetro della focaccia.
Da ultime aggiungere le acciughe e ancora un filo d'olio.




Infornare per il tempo stabilito.




La focaccia è pronta, calda e profumata, proprio come la preparava la SIGNORA CARLA.
Un abbraccio! Cristina.

13 commenti:

  1. Ma che meraviglia Cri, dei ricordi molto belli e sopratutto golosi ! Ha un bel aspetto !

    RispondiElimina
  2. Grazie mille, è anche facilissima, ti abbraccio cara, buon we!!

    RispondiElimina
  3. Yummmy! Looks super delicious!!


    https://blogvivalavida3.blogspot.rs/2017/11/diy-diet-vegan-balls.html

    RispondiElimina
  4. È veramente invitante!
    Deve essere buonissima!
    Un abbraccio e buon fine settimana!

    Nuovo post sul mio blog!
    Ti aspetto da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. Cara Cristina, io la chiamerei una super focaccia, dalle foto e fantastica!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Le foto non mentono! Superfocaccia e che bello quando i sapori sono accompagnati da ricordi!!! Grazie per la ricetta Chicchina! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Non conosco la sardenaira, ma a vederla direi che è molto invitante e sicuramente la preferirei alta come la tua 😋😘

    RispondiElimina
  8. adoro le focacce, comunque e con qualsiasi condimento. Risolvono egregiamente la cena e fanno felici tutti. Meravigliosa la tua ricetta!!

    RispondiElimina
  9. Bella, alta, soffice e profumata. Il massimo insomma, brava davvero. Un abbraccio e buon lunedì

    RispondiElimina
  10. l'ho vista la scorsa settimana a bake off e mi sembrava molto gustosa, ora con la tua ricetta posso anche provarla!!

    RispondiElimina
  11. Grazie per aver condiviso con noi un tuo ricordo legato all'infanzia... a volte certi piatti fanno ritornare indietro negli anni, in questo caso ai profumi di questa gustosissima focaccia e alla gentile signora Carla che te la preparava! un bacione e buona settimana!

    RispondiElimina
  12. non l'ho mai mangiata ma amando i sapori piccanti credo che l'adorerei al primo morso ! Un bacione

    RispondiElimina