Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

giovedì 15 dicembre 2016

Il nadalin







Il nadalin è un dolce di origini veronesi. Veniva preparato già anticamente e viene considerato l'antenato del pandoro.
Si tratta di una ricetta semplicissima e alla portata di tutti, che davvero ricorda vagamente il sapore del tanto amato CUGINO.
Quest'anno, per Natale, avevo pensato di lanciarmi nella preparazione di un grande lievitato, ma siccome richiede tante operazioni che vanno eseguite ad orario, per ora passo e ammiro il mio nadalin che ha un bell'aspetto e un buonissimo sapore.
La lievitazione è abbastanza lunga (quattro ore), ma in questo tempo si possono fare un sacco di cose: tipo andare a pesca, andare a fare la spesa o chiaccherare amabilmente con la vicina!!!!
Seguitemi in cucina che lo prepariamo insieme....


Ingredienti:

-5 hg di farina
-1,8 hg di zucchero
-1,8 hg di burro morbido
-4 uova
-1 fialetta di aroma di anice
-40 grammi di lievito di birra fresco
-1 pizzico di sale
-50 grammi di mandorle (io le ho preferite ai pinoli, previsti dalla ricetta originale)
-zucchero a velo


Cottura: 45/50 minuti in forno preriscaldato a 160°

Difficoltà: bassa

Costo: basso



Preparazione: mettere la farina  sulla spianatoia, fare la fontana, ed inserire nel centro il burro morbido a pezzi, lo zucchero, il sale, l'aroma di anice, le uova.
Sciogliere il lievito di birra in poca acqua (ne basteranno due dita) ed aggiungerlo agli ingredienti prima assemblati.
Impastare molto bene, fino ad ottenere un composto liscio e morbido: formare una palla e farla lievitare per quattro ore in una ciotola coperta.
Trascorso questo tempo riprendere l'impasto, imburrare ed infarinare uno stampo da ventiquattro centimetri con il bordo apribile.
Mettere l'impasto nello stampo, livellarlo e distribuire sulla superficie le mandorle.
Infornare il nadalin in forno già caldo per il tempo previsto.
Lasciare ancora il dolce in forno per cinque minuti con lo sportello aperto: quindi sfornarlo, sformarlo e spolverarlo di zucchero a velo. Un bacione, io vi aspetto sempre qui!!!
P.S. lo stampo da usare sarebbe quello a stella....a me è piaciuto farlo così!!!




17 commenti:

  1. Non l'ho mai mangiato!
    Motivo in piú per provare questa splendida ricetta!
    Nuovo post sul mio blog! Passa da me se ti va!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Anice e mandorle! Che bontà Cristina!!! Solo che aumenta la mia nostalgia Veneta!!! Strepitoso! Fosse a casa mia non sarebbe intero a quest'ora...

    RispondiElimina
  3. MMM anice e mandorle adoro!!!
    Provo a replicarlo per fare un regalo diverso ai parenti per queste feste :D

    RispondiElimina
  4. Si.. capisco bene..Io mi sto cimentando in un grande lievitato con la mia pasta madre.. ma al momento sono al 2° flop.. grrrr che nervi.. Vabbè ammiro questo dolce.. che deve essere buonissimo! :-***

    RispondiElimina
  5. Mai provato! Io non provo per niente perchè a malapena riesco a far lievitare decentemente un ciambellone....so già che fallirei...ma ammiro il tuo dolce, la tua ricetta e la tua bravura!
    Baci
    May

    RispondiElimina
  6. Complimenti Cristina, ti è venuto benissimo, nulla da invidiare ai grandi lievitati. Un bacione

    RispondiElimina
  7. L'aspetto è stupendo, se poi ricorda il pandoro nel sapore dev'essere proprio squisito. Bravissima cri

    RispondiElimina
  8. que lindo !!!!
    grande abraço..
    :o)

    RispondiElimina
  9. Bellissima questa ricetta, non la conoscevo, adattissima al Natale, complimenti deve essere golosissimo!!!

    RispondiElimina
  10. Ho comprato lo stampo per il pandoro, potrei fare tutte e 3 le cose che hai scritto, e forse guardare anche titanic...A parte gli scherzi, non lo conoscevo questo dolce, c'è sempre da imparare qualcosa da te, in più sembra davvero buono. Complimenti, Un bacio

    RispondiElimina
  11. sembra più facile e meno laborioso dl panettone e del pandoro, mi hai messo voglia di provarci !

    RispondiElimina
  12. Molo interessante e deve essere buonissimo brava, Grazie di questo pezzetto di storiae buona fine settimana.

    RispondiElimina
  13. Questa ricetta è meravigliosa e proprio "festosa" :-)
    Ti lascio i miei auguri di serene feste <3

    RispondiElimina
  14. Tempo fa ho comprato uno stampo a stella proprio per fare il Nadalin, ma non so se farò in tempo per queste festività, ma prima o poi lo farò! Il tuo è davvero delizioso! Buona serata

    RispondiElimina
  15. Conosco questo goloso dolce veronese, bravissima!!!

    RispondiElimina
  16. Cara Cristina ti faccio i miei migliori complimenti per questo dolce che non conoscevo e che ti è venuto meravigliosamente bene:perfetto e sicuramente di una bontà unica,bravissima come sempre:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  17. lo scorso anno preparai il nadalin veloce,bellissimo il tuo complimenti, come ti ho risposto mi sono aggiunta volentieri,alla prossima

    RispondiElimina