Facebook

Agnolotti con tonno e ricotta

 




Devo risolvere un dilemma... a mezzaluna come si devono chiamare? Agnolotti o anolini?!
Gli anolini hanno questa forma ma sono più piccoli, quindi ho deciso di chiamarli agnolotti... Che non se ne parli più!!!
Ogni tanto cedo alla tentazione e preparo la pasta fresca ripiena: il mio polso birichino non mi permetterebbe di tirare la sfoglia, ma vuoi mettere la soddisfazione?! Poi a mio marito piacciono tanto e farlo felice, per me, non ha prezzo: quindi stringo i denti, mi rimbocco le maniche e, in men che non si dica, questo primo delizioso è pronto.
Ho pensato ad un ripieno di tonno e ricotta e, devo dire, ho pensato bene.
Se volete prepararli con me seguitemi che vi mostro come li ho realizzati...

Ingredienti per 4 persone:


Per la sfoglia:


-200 gr di farina 00
-100 gr di semola
-3 uova
-1 cucchiaio di olio
-sale

Per il ripieno:

-150 gr di tonno sott'olio
-150 gr di ricotta
-2 cucchiai di parmigiano reggiano
-1 tuorlo d'uovo
-sale
-pepe nero
-poco prezzemolo

Per il sugo:

-200 gr di pomodorini ciliegia
-una decina di olive nere
-qualche foglia di basilico
-5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
-1 spicchio d'aglio
-origano
-sale
-pepe nero

Cottura: 7/8 minuti per gli agnolotti (dipende dalo spessore della sfoglia) + 10 minuti per il sugo

Difficoltà: media

Costo: basso



Preparazione: per prima cosa prepariamo la sfoglia.
Mettere le uova in una terrina con il sale e l'olio, sbattere un pochino, aggiungere le farine gradualmente e, quindi, iniziare ad impastare e lavorare una decina di minuti, sino ad ottenere una pasta liscia e omogenea (naturalmente è importante valutare la sua consistenza, eventualmente aggiungere pochissima farina).
Formare una palla, coprire e fare riposare in luogo fresco.
Nel frattempo prepariamo il ripieno: mettere nel mixer il tonno sgocciolato, la ricotta, il tuorlo, il parmigiano, il sale, il pepe e l'origano. Frullare il tempo necessario ad amalgamare perfettamente gli ingredienti, fermare il mixer ed aggiungere qualche rametto di prezzemolo: frullare ancora un istante e la nostra farcia è pronta.




Per il sugo mettere in un tegame l'olio e l'aglio vestito e schiacciato; inserire i pomodorini tagliati a metà, salare, pepare e aggiungere le olive.
Schiacciare i pomodorini con i rebbi di una forchetta per far uscire un pochino del delizioso succo.
Da ultimo inserire le foglie di basilico e, quindi, allontanare il tegame dal fuoco.
Riprendere ora la pasta e tirarla sul piano di lavoro infarinato.



Con un coppapasta rotondo formare tanti cerchi,

 


mettere al centro di ognuno 1/2 cucchiaino di ripieno, bagnare i bordi dell'agnolotto con pochissima acqua per far sì che si sigillino bene e richiudere l'agnolotto a metò formando la mezzaluna.




Quando tutti gli agnolotti saranno pronti portare a bollore una pentola capace con acqua salata, gettarvi gli agnolotti, portarli a cottura, scolarli e metterli direttamente nel tegame del sugo.
A piacere spolverare con parigiano grattuggiato.


Il piatto è pronto e io sono contenta! A presto!

Commenti

  1. Adoro la pasta fresca e tonno e ricotta insieme mi piace molto. Un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  2. Amo la pasta fresca e mi capita di farla. Buonissimi!!! ^_^

    RispondiElimina
  3. Gli agnolotti ti sono venuti benissimo e il ripieno mi ispira da morire . Piatto davvero delizioso. uN GRANDE ABBRACCIO

    RispondiElimina
  4. Hanno tutte le carte in regola per essere squisiti!!! Un gran bel lavoro!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  5. Carissima Cristina ti faccio i miei migliori complimenti per questi originali e buonissimi agnolotti!!!Troppo sfizioso il ripieno,in piena sintonia con i miei gusti personali,ottimo il sugo che hai scelto per condirli!
    L'aspetto inoltre e' davvero invitantissimo!;).
    Bravissima come sempre Cristina!:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  6. Agnolotti o anolini poco importa tesoro perché sono deliziosi in ogni caso!!!
    Belli proprio!!

    RispondiElimina
  7. Cara Cristina rieccomi dopo aver finito i post dalla grande adunata di noi alpini a Treviso.
    Sa vedendo le foto di questi agnolotti mi si è svegliato l'appetito.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. Gli anolini sono rotondi, a Piacenza si mangiano in brodo nelle grandi occasioni :)
    Comunque, a parte il nome, sono ottimi!
    Un bacio

    RispondiElimina
  9. Oddio che fame, esecuzione magnifica, il piatto fa venire un certo languorino :-P

    RispondiElimina
  10. in qualunque modo li chiami sono deliziosi ! Un bacione

    RispondiElimina
  11. Agnolotti o anolini, sono comunque bellissimi! E scommetto anche buoni :)

    RispondiElimina
  12. deliciosa receita !!!
    fiquei com muita vontade de experimentar.
    obrigada.
    bom fim de semana !!
    :o)
    http://elianeapkroker.blogspot.com.br/

    RispondiElimina
  13. Agnolotti anche secondo me. Comunque sono spettacolari, ti sei proprio superata con questa ricetta. E brava la mia Cri!!!! Buon Weekend

    RispondiElimina
  14. Ottima e gustosa la tua proposta!
    buon week end
    Alice

    RispondiElimina
  15. Spettacolari i tuoi agnolotti Cristina, bravissima!!!

    RispondiElimina
  16. Anche per me meglio agnolotti, e che meravigliosi agnolotti.....anche se costa fatica vuoi mettere la soddisfazione di farli in casa ben sapendo quanto saranno apprezzati, ottimo il ripieno!!!
    Baci

    RispondiElimina
  17. Bravissima a tirare la sfoglia e ottimo anche il ripieno

    RispondiElimina
  18. Non ho mai provato a fare gli agnolotti, ma segno la ricetta perché con il marito piemontese non si sa mai che mi venga voglia di provare...
    Baci buona serata!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari

Instagram