Seguimi anche qui...

Facebook Pinterest instagram twitter

Torta delle rose








La torta delle rose è un dolce tipico della cucina mantovana, è semplice ma goloso: "rose" di pasta lievitata farcite con una crema composta da burro e zucchero, una semplice delizia.
Volevo realizzarla per il compleanno di mia suocera: la mia ortolana preferita, produttrice seriale di verdura di tutti i generi.
Nelle sere d'estate la si può trovare sino a tardi nel suo orto meraviglioso: praticamente un giardino che profuma di buono, ricco di colori e frutti rigogliosi...
Dicevo: volevo fare la torta delle rose, la ricetta è quella della Paneangeli (una garanzia), cui ho apportato giusto un paio di modifiche.
Se vi va di vedere come l'ho preparata seguitemi in cucina...

Ingredienti:

Per l'impasto:



-500 gr di farina
-100 gr di zucchero
-100 gr di burro fuso tiepido
-2 uova
-120 ml di latte tiepido
-1 bustina di vanillina
-1 bustina di lievito di birra in bustina(secco)
-la scorza grattuggiata di 1/2 limone biologico grattugiata
-1 pizzico di sale

Per la farcia: 

-100 gr di burro morbido
-100 gr di zucchero


Cottura: 25/30 minuti in forno preriscaldato a 200°

Difficoltà: media

Costo: basso



Preparazione: mettere la farina in una grande ciotola, fare un buco al centro e mettervi il burro fuso, lo zucchero, le uova leggermente sbattute, la vanillina, il sale, la scorza di limone grattugiata, il lievito e lavorare con il latte tiepido almeno per dieci minuti, sino ad avere una pasta liscia e omogenea.
Coprire la ciotola e fare lievitare sino al raddoppio (circa un'ora e mezza).
Nel frattempo lavorare molto bene il burro con lo zucchero.
Quando l'impasto è raddoppiato stenderlo in un rettangolo 35x50 cm.


Spalmarlo con la crema di burro, lasciando un bordino lungo il perimetro.




Tagliare 12 strisce in senso verticale, arrotolarle formando "le rose" e disporle in uno stampo a cerniera (io con diametro ventiquattro centimetri) rivestito con carta forno.
Fare nuovamente lievitare per trenta minuti.
Passato questo tempo spennellare il dolce con un po di latte ed infornarlo a duecento gradi per venticinque/trenta minuti.




A cottura ultimata fare intiepidire e, quindi, eliminare la cerniera  (passando preventivamente la lama di un coltello lungo la circonferenza).




Ecco fatto, la tagliamo? Un bacio, la Chicchina.

Commenti

  1. Mmmhn... un tripudio di bontà!😘

    RispondiElimina
  2. Questa torta l'ho sempre vista sulle ricette ma non l'ho mai provata..che bontà!

    RispondiElimina
  3. Il sapore lo conosco bene, è favoloso, l'aspetto è davvero stupendo . Complimenti Cri , un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  4. Ma che bellina che è!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. Cara Cristina, quanto bella è questa torta con un nome così bello!!! sicuro che sarà buna.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. la adoro!! è un dolce classico ma sempre molto apprezzato!

    RispondiElimina
  7. Voglio un pezzo subito!!! Bellissima e mi sa tanto buona!!!

    RispondiElimina
  8. Che splendido risultato, sono sicura che la tua ortolana preferita, che gran bella fortuna averla, avrà gradito tantissimo!!!
    Baci

    RispondiElimina
  9. Carissima Cristina ti faccio i miei migliori complimenti per questa splendida,bellissima torta:ha un aspetto perfetto a dir poco ed è senza ombra di dubbio di una bontà e di una golosità unica!!La devo provare assolutamente,che meraviglia,bravissima come sempre Cristina e grazie mille per la condivisione:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  10. Un classico e una grande prova per una cuoca

    RispondiElimina
  11. Che bella e golosa la tua torta di rose, ti è venuta benissimo, bravissima!
    Un bacione cara!

    RispondiElimina
  12. Uno spettacolo!!!! t'è venuta proprio bene.. baci e buon sabato :-*

    RispondiElimina
  13. Caspita che meraviglia!!!! E' una meraviglia a vedersi, chissà poi che bontà e che morbidezza. Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. non l'ho mai fatta, la vedo e l'ammiro in tante versioni sia dolci che salate e mi riprometto sempre di provare, forse stavolta questa tua versione mi ha convinta definitivamente, un bacione !

    RispondiElimina
  15. Ha un aspetto davvero magnifico e non stento a credere che anche il sapore sia golosissimo ^_^ Complimenti Cri e felice inizio settimana <3

    RispondiElimina
  16. Cri, complimenti! Una torta che è un amore... figurati tu se fatta da te, è proprio poesia. Mi immagino che bontà, un soffice morso di questa torta di rose! Chapeau! <3 Tvb

    RispondiElimina
  17. E' semplicemente meravigliosa. Bravissima Cri, Un abbraccione

    RispondiElimina
  18. questa torta era il pezzo forte della mia mamma ....come la tua le veniva sempre stupenda e buonissima :-P
    complimenti e grazie per questa bella ricetta che mi ha portato indietro nel tempo <3
    un abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  19. Finita quella nel porta torte, chiedo a mia moglie di farmela, mooolto intrigante

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti non sono immediatamente visibili perchè moderati dall'autrice del blog. Non sono graditi commenti anonimi.
Grazie di cuore a chi lascia traccia del proprio passaggio con un saluto, un consiglio o una considerazione.
La Chicchina

Post più popolari

Instagram