Seguimi anche qui...

Facebook Pinterest instagram twitter

Torta nua alla crema





La torta nua è una torta golosissima, nella sua semplicità: si tratta di una torta con un ripieno di crema pasticcera, un dolce buonissimo e cremoso, adatto a colazioni e merende che impazza da tempo nel web.
La crema viene aggiunta a cucchiaiate all'impasto della torta che, lievitando, la incorpora.
Ovviamente la crema pasticcera può essere aromatizzata secondo i gusti personali; io ve la propongo nella sua versione più classica (che, secondo me, è anche la più golosa) e ovviamente, con le mie modifiche
La preparazione è facile e veloce e non poteva certamente mancare nella mia cucina virtuale...
A dirla tutta è un dolce che preparo spesso, ma visto che piace a tutti in famiglia non ho mai avuto il tempo di fotografarla...
Allora, se volete preparare con me la torta nua, sedetevi che ve la "racconto"...


Per l'impasto:

-4 uova
-330 gr farina
-170 gr zucchero
-140 ml latte
-80 ml olio di semi
-1 bustina di lievito
-il succo e la scorza grattuggiata di 1 limone biologico
-1 pizzico di sale


Per la crema:


-4 tuorli
-4 cucchiai di zucchero
-4 cucchiai di farina
-500 ml di latte
-3 scorzette di limone (biologico)


Cottura: 40 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso





Preparazione: per la crema pasticcera, portare a bollore il latte con le scorzette di limone.
Mettere i tuorli in una ciotola, aggiungere lo zucchero, la farina, il succo di limone e lavorare vigorosamente; da ultimo, inserire il latte a filo (da cui avrete eliminato le scorzette di limone).
Lavorare sino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi.
Riportare quindi sul fuoco e cuocere sino a che avrete ottenuto una crema della giusta densità.
Versare la crema in una ciotola, cospargerla con una spolverata di zucchero perchè non si formi la classica pellicina, coprire con la pellicola e fare raffreddare.
Per la torta: mettere le uova con lo zucchero in una terrina e lavorare con le fruste elettriche.
Inserire l'olio ed il latte a filo, il succo spremuto e la scorza del limone, continuando a sbattere.
Da ultimi aggiungere la farina setacciata e il lievito.
Imburrare ed infarinare uno stampo da ventiquattro centimetri con il bordo apribile: versarvi dunque l'impasto.
Prendere la crema pasticcera, mescolarla bene e distribuirla a cucchiaiate sopra l'impasto.




Infornare per il tempo indicato.
La nostra torta è pronta, profumata e golosa...a presto, la Chicchina.

Commenti

  1. Questa torta piace da impazzire anche a me . La tua è venuta davvero benissimo !!!!!! Buon weekend mia cara Cri

    RispondiElimina
  2. Semplicemente deliziosa, buona domenica.

    RispondiElimina
  3. Questa ricetta mi intriga...penso che la proverò...grazie Cri

    RispondiElimina
  4. una torta che adoro, anche a me succede con questa e altre due torte che sono un tale successo in famiglia che non riesco a fotografarle perchè le attentano prima. Forse la soluzione sarebbe farne due!

    RispondiElimina
  5. Buonissima con la crema! L'ultima volta ho usato la confettura a cucchiaiate! Mi segno anche la tua ricetta! Baciii

    RispondiElimina
  6. It sounds and looks delicious! Una torta deliciosa e molto bella :-)

    RispondiElimina
  7. Una delizia che vorrei fare , segno la ricetta, Buona Pasqua cara, un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Sto per infornare...unico dubbio, forse il succo di limone nella lista per l'impasto nn ci doveva essere..cmnqe grazie mille!
    Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefano, grazie per avermelo fatto notare: in realtà il succo e la scorza di limone ci sono e sono giustamente elencati negli ingredienti...mi sono dimenticata di aggiungerli nella descrizione della preparazione, ti ringrazio ancora, Cristina.

      Elimina

Posta un commento

I commenti non sono immediatamente visibili perchè moderati dall'autrice del blog. Non sono graditi commenti anonimi.
Grazie di cuore a chi lascia traccia del proprio passaggio con un saluto, un consiglio o una considerazione.
La Chicchina

Post più popolari

Instagram