Seguimi anche qui...

Facebook Pinterest instagram twitter

Filetti di orata gratinati






Se avete voglia di preparare un secondo di pesce facile, veloce da realizzare e molto gustoso siete capitati nel posto giusto.
filetti di orata gratinati, infatti, si realizzano in una manciata di minuti e riscuotono sempre un certo successo: la panure saporita e golosa li rende appetitosi e graditi anche a chi, solitamente, non ama il pesce.
Io l'ho preparata con pane (rigorosamente raffermo), olive, pomodorini, aglio, origano fresco e basilico: naturalmente potrete variare gli ingredienti in base ai vostri gusti o a quello che offre la vostra dispensa, potrete sostituire i pomodorini con i pomodori secchi, aggiungere capperi, prezzemolo o le erbe aromatiche che più vi piacciono.
Allo stesso modo potrete preparare anche filetti di branzino, sogliola e qualunque filetto di pesce bianco.
Vediamo allora come realizzare questo secondo che, sono certa, vi conquisterà...


Ingredienti:

-4 filetti di orata
-70 gr di pane raffermo
-20 olive denocciolate
-5 pomodorini
-1 spicchio d'aglio piccolo
-2 rametti di origano fresco (o in alternativa origano secco)
-3 foglie di basilico
-sale q.b.
-pepe nero q.b.
-olio extravergine d'oliva


Cottura: 25 minuti in forno preriscaldato a 200°

Difficoltà: facile

Costo: medio


Preparazione: per la panure, spezzare il pane a piccoli pezzi e frullarlo con l'aglio, i pomodorini, le olive, l'origano, il sale e il pepe.
Sciacquare e togliere le lische ai filetti. 
Rivestire una pirofila con la carta forno e adagiarvi il pesce con il lato della pelle rivolto verso il basso:






coprire ogni filetto con la panure preparata precedentemente premendo un poco con le mani per farla aderire, 




irrorare con un filo d'olio e coprire con un foglio di carta alluminio.




Infornare a 200° e dopo dieci minuti scoprire: continuare quindi la cottura per altri 15 minuti fino a che si sarà formata una bella crosticina.





Servire il piatto caldo accompagnandolo con una fresca insalatina.
Un abbraccio, la Chicchina.

Commenti

  1. Ma sai che io ho scoperto l' orata solo ultimamente? Professandomi sempre "non fan degli abitanti dell' acqua" (ammetto solo quelli surgelati, in forma di parallelepipedo, deliscati, desquamati e che non mi fissano negli occhi) ho sempre evitato di assaggiarla. Ultimamente, invece, ubi maior, dovendo consumare pesce con regolarità ed essendomi anche un po' stufata del solito merluzzo, mi sono buttata sui filetti di orata surgelati e deliscati (purtroppo hanno la pelle e quindi devo vincere un po' la repulsione) e devo dire che mi piacciono!! Addirittura più del merluzzo.
    Mi appunto questa tua ricetta perché la panatura che hai scelto è davvero succulenta ed impreziosisce di sicuro l' orata.
    Ti abbraccio, cara Cri.
    P.S.: mi spiace per quanto mi hai scritto passandomi a trovare. Immagino che domenica sia stata una giornata emotivamente impegnativa. Un bacione

    RispondiElimina
  2. Ben vengano tutte queste ricette gustose, ma veloci. Si va verso il caldo e si preferiscono piatti facili e leggeri, ma non per questo senza gusto ^_^
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Quanto amo mangiare il pesce di ogni genere e poi al forno è ancora più buono, leggero e gustoso.

    RispondiElimina
  4. E' buonissima l'orata, non ho mai pensato di farla gratinata, ed è davvero un'ottima e gustosa idea! Un bacione

    RispondiElimina
  5. IN casa mia l'orata piace parecchio. Con questa impanatura sfiziosa e gustosa deve essere top!!

    RispondiElimina
  6. preparato cosi è molto invitante mangiare il pesce, brava

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti non sono immediatamente visibili perchè moderati dall'autrice del blog. Non sono graditi commenti anonimi.
Grazie di cuore a chi lascia traccia del proprio passaggio con un saluto, un consiglio o una considerazione.
La Chicchina

Post più popolari

Instagram