Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

mercoledì 18 gennaio 2017

Crostata alla Nutella e torrone






Se ti ritrovi con una stecca di torrone di troppo cosa ci fai? Un dolce, senza dubbio, anche perchè a casa di dolcetti natalizi ne girano ancora fin troppi: quindi, cerchiamo di smaltirli.
Di certo non posso dire che si tratta di un riciclo: il torrone è sempre buonissimo così com'è! Diciamo  che ho dato nuova collocazione a una bontà tutta nostra! Mi sono inventata una crostata con doppia farcitura: Nutella e crema di torrone: non buona, di più!!!
Se vi piace l'idea e avete ancora un po' di torrone che ciondola per casa, seguitemi che vediamo come l'ho preparata...

Ingredienti:

Per la base:

-3 hg di farina
-1 hg di zucchero
-1 hg di burro
-1 uovo + 1 tuorlo

Per farcire:

-2 cucchiai (colmi) di Nutella
-1,8 hg di torrone (classico, non morbido)
-2 albumi
-2 cucchiai di zucchero a velo
-la scorza grattuggiata di 1/2 arancia biologica
-180 ml di panna fresca
-1 pizzico di sale

Cottura: 40 minuti in forno preriscaldato a 170°

Difficoltà: bassa

Costo: basso



Preparazione: per prima cosa prepariamo la pasta frolla.
Mettere in una ciotola la farina, il burro morbido, lo zucchero, l'uovo più il tuorlo ed impastare velocemente, eventualmente aiutandosi con un goccio d'acqua fredda.
Quando l'impasto è omogeneo fare una palla, avvolgerla nella pellicola e farla riposare mezz'ora in frigo.
Nel frattempo rompere a pezzi il torrone e frullarlo: aggiungere poi la panna e la scorza d'arancia grattuggiata.
Montare a neve con un pizzico di sale i due albumi: quando sono quasi duri, aggiugere poco per volta i due cucchiai di zucchero a velo.
Aggiungere al composto di albumi quello di torrone mescolando dall'alto verso il basso per non smontarli.
Passata la mezz'ora prendere la pasta frolla e con essa rivestire uno stampo da crostata imburrato ed infarinato.
Scaldare la Nutella su fuoco dolcissimo insieme ai due cucchiai di latte.
Stendere la Nutella sulla base e quindi ultimare la crostata con la crema di torrone.



Infornare per il tempo previsto, abbassando eventualmente il forno a 160° se la superficie si dovesse colorire troppo.
A cottura ultimata sfornare e sformare il dolce: quando è freddo cospargere di zuccero a velo.
Ecco fatto: il torrone non c'è più!!!! Un bacione, Cristina!




23 commenti:

  1. Mamma mia Cristina, una vera golosità ne vorrei subito una bella fetta con un buon caffè. Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Cara Cristina, questa si che è una crostata veramente ! Regina! immagino la sua bontà e il forte sapore che da. Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Golosissima! Adatta anche ad un compleanno, secondo me, molti non amano i dolci pannosi, questa torta piacerebbe sicuramente! Buona giornata cara

    RispondiElimina
  4. Posso soltanto immaginare quanto sia buona!

    RispondiElimina
  5. Questa crema di torrone mi intriga moltissimo! Crostata super buona! Mi tocca comprare il torrone!

    RispondiElimina
  6. Carissima Cristina ti faccio i miei migliori complimenti per questa crostata meravigliosa che hai realizzato:)).
    Hai avuto un'idea veramente golosissima e di una goduria unica per smaltire il torrone,bravissima come sempre:))).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  7. Questa crostata crea dipendenza, che golosità!!!!

    RispondiElimina
  8. Wow è super golosa questa crostata, bravissima... un'ottima idea per smaltire il torrone!!!

    RispondiElimina
  9. hai avuto un'idea geniale per smaltire il torrone, che splendida ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che il risultato mi ha soddisfatto a pieno, grazie cara Chiara!

      Elimina
  10. Davvero una bella idea svuotafrigo che comunque ha sicuramente fatto un figurone!!!!

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che bontà...Mi ci tufferei dentro! Un bacio

    RispondiElimina
  12. Ciao Cristina, mi è piaciuta molto l'idea di questa crostata con il torrone, l'ho poi modificata con la mia pasta frolla, ho eliminato la panna dalla farcitura ed altre piccole modifiche...Spero non ti dispiaccia se la pubblico sul mio blog "Pentole e Fornelli" menzionando il tuo blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non mi dispiace, figurati, oltretutto se menzionate il mio blog mi fa piacere. Grazie per la correttezza, anche io , un paio di volte ho preso spunto da altri blog e ho chiesto il permesso di poter pubblicare le relative ricette.Grazie di essere passati, a presto!

      Elimina