Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

martedì 27 febbraio 2018

Vellutata di carote con alloro e crostini al parmigiano




 


Le vellutate sono un vero comfort food: perfette, quando le temperature sono basse e si ha bisogno di qualcosa che riscaldi il corpo (e anche il cuore), e ottime in estate, magari senza l'aggiunta di panna o yogurt greco se si vuole stare leggeri.
Le vellutate sono preparazioni semplicissime: verdure  soffritte con un filo d'olio, arricchite con ingredienti aromatici (esempio lo zenzero) e spezie (come la curcuma, il pepe e la cannella): io ho optato per l'alloro che conferisce a questa crema una nota accattivante e golosa.
Le verdure, andranno poi cotte in brodo vegetale e frullate... Niente di più semplice vero?
Vi racconto un attimo del mestolo che si vede a lato del piatto: da piccola lo odiavo perchè era per mezzo di esso che la tanto odiata minestra compariva nel mio piatto... "Solo un mestolo mamma..." e "No, almeno due, che ti fa bene!" rispondeva la Maria..."
Adesso guardo con tenerezza quel mestolino vecchio e desueto: ora sono io che porto la minestra alla Maria e lei mi dice sempre: "Solo un mestolino..." e io "No, mamma, mangia che ti fa bene..."💓
La vita corre e il mestolo è sempre lì...

Ingredienti:

Per la vellutata:

-1 kg di carote
-1 cipolla
-2 patate
-1 foglia d'alloro
-4 cucchiai di olio d'oliva
-brodo vegetale quanto basta a coprire le verdure
-2/3 cucchiai di panna

Per i crostini:

-pan carrè
-origano
-sale
-peperoncino
-rosmarino
-poco olio d'oliva
-parmigiano reggiano


Cottura: 10 minuti per insaporire le verdure + 40 minuti per la vellutata

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: in una pentola versare l'olio e la cipolla che farete soffriggere dolcemente.



Inserire le carote sbucciate, lavate e tagliate a rondelle, le patate pelate e tagliate a tocchetti, salare, aggiungere un pizzico di peperoncino e lasciare insaporire per una decina di minuti.




Trascorso questo tempo aggiungere tanto brodo vegetale, quanto basta a coprire le verdure.




Il brodo vegetale si ottiene facendo bollire almeno una mezz'ora sedano, carota, cipolla e le altre verdure che si hanno a disposizione.
Per i crostini tagliare a quadratini il pan carrè, rivestire la placca del forno con l'apposita carta, cospargere i crostini con l'origano, il sale, il peperoncino e alcuni aghi di rosmarino tritati: versare dunque un filino d'olio ed infornare a 190° per 10 minuti.
Sfornare e cospargere di parmigiano grattuggiato.

 


Dopo circa quaranta minuti tastare le carote, che dovrebbe essere cotte: eliminare quindi l'alloro e frullare il preparato con il mini pimer, sino ad ottenere una crema omogenea.
Aggiungere la panna e mescolare bene.
Servire con i crostini a piacere,




 Un bacio... Cristina.

12 commenti:

  1. Cara Cristina, questa vellutata è quello che ci vuole, oggi abbiamo meno 12 gradi e non si esce.
    Ciao e buona giornata con un rigido gelo un abbraccio e un sorriso:-).
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Mi piace moltissimo la vellutata di carote e con quei crostini deliziosi oggi non si potrebbe chiedere di meglio . Tanti baci Cri

    RispondiElimina
  3. Una coccola per il palato e con il freddo che c'è riscalda anche il cuore !

    RispondiElimina
  4. con il freddo che c'è è perfetta ! Un bacione

    RispondiElimina
  5. Non preparo spesso le vellutate perché in famiglia non le amano, ma questa deve essere deliziosa e perfetta con questo freddo. Un ottimo comfort food. Bacioni e serena settimana.

    RispondiElimina
  6. Questa te la rubo, io adoro le carote e ogni ricetta è un motivo in più per gustarle. Baci.
    Marina

    RispondiElimina
  7. adoro le vellutate e questa deve essere deliziosa abbinata con questi crostini!

    RispondiElimina
  8. Con questo freddo mangerei vellutate ogni giorno per cena, buonissima e leggera questa tua versione con le carote! Baci!

    RispondiElimina
  9. La vita è una ruota che gira... lo fa ricordare anche un vecchio mestolo e una dolce vellutata... che nostalgia Cri...un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Buonissima la tua vellutata! Foto che mi piacciono molto, ma molto proprio, perché anche senza leggere mi raccontano del tempo che scorre, dei ruoli che cambiano e dei mestoli che rimangono sempre gli stessi... Bell post e non solo per la ricetta! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. IN questi giorni di freddo una bella vellutata ci vuole proprio

    RispondiElimina
  12. Molto interessante utilizzo dell'alloro che dalle mie parti si usa per i ceci, da provare anche con le carote, grazie

    RispondiElimina