Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

mercoledì 28 marzo 2018

Anelli di totano al forno croccanti (ricetta light)







Gli anelli di totano piacciono un po' a tutti...
La ricetta abituale li prevede fritti e croccanti: fritta, si sa, è buona anche una ciabatta (come diceva il grandissimo Artusi), ma c'è un modo FURBO per rendere questi anelli golosi, croccanti ed appetitosi, e cioè "impanarli" e gratinarli in forno...
Niente da invidiare a quelli fritti, ma infinitamente più leggeri e, visto che la prova costume si avvicina minacciosamente, direi che vale la pena di fare questo esperimento.
Volendo avere degli anelli teneri è consigliabile comprarli il giorno prima e congelarli, in questo modo risultano molto più morbidi.
In casa, devo essere sincera, li hanno guardati con un certo sospetto ma, una volta partito l'assaggio, li hanno mangiati di vero gusto.
Allora, se volete mangiare un piatto saporito e leggero, fidatevi della Chicchina e fiondatevi in cucina (che rima, ragazzi!).


Ingredienti:

-8 hg di anelli di totani
-1 hg di pangrattato
-40 grammi di farina di mais
-sale
-pepe nero
-1/2 spicchio d'aglio
-prezzemolo tritato
-la scorza grattuggiata di 1/2 limone biologico
-olio d'oliva


Cottura: 25/30 minuti in forno preriscaldato a 220°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: acquistare preferibilmente il pesce il giorno prima e metterlo in freezer; tirare fuori i calamari la sera prima della loro preparazione.
asciugare bene gli anelli,metterli in un piatto, salarli ed irrorarli con l'olio d'oliva.
Preparare una panure con il pangrattato, la farina di mais, la scorza di limone grattuggiata, il prezzemolo e lo spicchio d'aglio tritati.
Sgocciolare grossolanamente gli anelli dall'olio, metterli nella panure rigirandoli spesso e premendo un pochino perchè si ricoprano completamente del composto.
Disporre quindi gli anelli in una teglia rivestita con l'apposita carta senza sovrapporli.



 
Infornare in forno preriscaldato e lasciare cuocere per il tempo previsto, avendo cura di azionare il grill negli ultimi cinque minuti.
A cottura sfornare e, a piacere, spruzzare con del succo di limone...




Et voià, leggeri ma con gusto!!
A presto! Cristina.

12 commenti:

  1. Cara Cristina, io non posso che dire a tutti! Buon appetito.
    Ciao e buona settimana santa con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono passato per augurarti una buona Pasqua, con tanta serenità.
      Ciao e buon venerdì santo con un forte abbraccio.
      Tomaso

      Elimina
  2. Gli avevo fatti anche io, troppo buoni !

    RispondiElimina
  3. Li faccio anch'io così e hai davvero ragione, molto meglio di quelli fritti. E quelle foto ravvicinate del piatto fanno venire una voglia. Tanti baci cara Cri

    RispondiElimina
  4. Che buoni Cri...bella idea quella di farli al forno!!!! Un abbraccione

    RispondiElimina
  5. non sai quanto ne sia golosa... potrei finirti il vassoio cara mia :-) gnaaammmmm

    RispondiElimina
  6. Hai ragione sono ottimi anche cotti al forno, brava!
    Buona pasqua 😘

    RispondiElimina
  7. Un ottima soluzione per fargli meno grassi , grazie

    RispondiElimina
  8. Che Chicchina e cucina facessero rima perfetta lo sapevamo già! Oltre la leggerezza e la bontà vuoi mettere il non dover friggere? Prossima volta li farò anche io così! Grazie, un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Mi piacciono tantissimo.. dovrò provare la tua panatura.. bacioni e buona Pasqua :-*

    RispondiElimina
  10. fatti in forno sono più leggeri, bravissima !

    RispondiElimina
  11. Perfetto per me al forno da fare. Grazie cara buona domenica

    RispondiElimina