Facebook

Galette des Rois






La Gallette des Rois è un dolce francese che si prepara, per tradizione, nel periodo dell'Epifania in onore dei Re Magi; al suo interno viene nascosta una fava, una mandorla, un confetto o una statuina e chi la trova diventa il re della giornata.
Abbiamo già preparato la Roscòn de Reyes: la torta dei Re Magi spagnola.
Ora vediamo come si prepara la versione francese: si tratta di una base di pasta sfoglia farcita con creme, cioccolato o frutta; la versione più "famosa" prevede una farcitura a base di crema frangipane, quella che vi propongo è la ricetta tradizionale.
Si tratta di un dolce semplicissimo da realizzare.
Se volete seguirmi, in poco tempo e con poca fatica, la Gallette des Rois sarà sulla vostra tavola...


Ingredienti: 

-2 rotoli di pasta sfoglia (del banco frigo)

Per farcire:

-150 gr di mandorle spellate
-150 gr di zucchero
-80 gr di burro morbido
-2 uova
-2 cucchiai di rum

Per spennellare la superficie:

-1 uovo e poco latte


Cottura: 10 minuti in forno preriscaldato a 200° e 30 minuti a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: tritare finemente le mandorle nel mixer insieme a un cucchiaio di zucchero prelevato dalla quantità totale prevista dalla ricetta.
Lavorare a crema il burro morbido con lo zucchero ed aggiungere le uova una alla volta, aggiungendo il successivo solo quando il primo si è perfettamente incorporato.
Inserire il rum e le mandorle tritate poco alla volta.
Rivestire una teglia (io con ventisei centimetri di diametro) con la carta forno e stendervi il primo disco di pasta; distribuire la crema preparata precedentemente e posizionare a piacere la mandorla, un confetto, un fagiolo... che determinerà chi sarà il re della festa.




Chiudere la Galette con il secondo disco di pasta sfoglia (premendo bene con le mani lungo la circonferenza) e decorare a piacere: io ho scelto di fare dei tagli formando una scacchiera.




Sbattere l'uovo con il latte e spennellare la Galette.
Infornare in forno preriscaldato per dieci minuti a duecento gradi e quindi abbassare a centottanta gradi per ulteriori trenta minuti.
Fare raffreddare completamente prima di tagliare...




Un abbraccio, a presto! La Chicchina.


Commenti

  1. Cara Cristina, vedendo la foto io direi una buona torta, e sarà sicuramente molto buona.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Non dovrebbe essere niente male! La proveremo! :-) :-) :-)

    RispondiElimina
  3. Immancabilmente in questo periodo questo dolce riappare molto buono. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  4. Ma che delizia Cristina, le mandorle mi piacciono molto come tutta la frutta secca, gnam, gnam... il tuo dolce !

    RispondiElimina
  5. Bellissima e buonissima! Come sempre ricetta super e foto meravigliose! Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  6. Quella farcia è tra le mie preferite !!!!! irresistibile la tua torta Cri . Un super abbraccio tesoro

    RispondiElimina
  7. Un classico della cucina francese molto buone del giorno dell'epifania

    RispondiElimina
  8. molto coreografico e di certo delizioso come tutte le tue ricette cara Cristina, ti abbraccio !

    RispondiElimina
  9. E anche quest'anno non sono riuscita a prepararla... sarà per l'anno prossimo. Intanto mi godo questa tua meraviglia (foto stupende!) con l'acquolina in bocca. Un bacio

    RispondiElimina
  10. Una vera bontà, mi sembra già di sentire il profumo e gli aromi di rhum e mandorle...
    Complimenti!
    Saluti,
    Flo

    RispondiElimina
  11. Questa me l'ha regalata tanti anni fa un'amica francese. La tua dev'essere ottima. Sereno 2019!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari

Instagram