Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

venerdì 20 ottobre 2017

Strudel con verze e patè di olive nere







La pasta matta è molto versatile, rimane leggera e si può stendere molto più sottilmente di altri tipi di impasto: la sfoglia è infatti elastica e, una volta cotta, risulta croccante e saporita.
Secondo me è un vero jolly: infatti rappresenta un sostituto validissimo della pasta sfoglia e, vista la totale assenza di lievito, è indicata per gli intolleranti.
Data la sua elasticità è perfetta per preparare strudel sia dolci che salati.
Quello che vi propongo oggi è una vera bontà: è farcito con verza sbollentata e ripassata in padella e patè di olive nere che prepareremo in pochissimi minuti.
Ho pensato a questo abbinamento ieri sera... è piaciuto tantissimo e non posso dirvi se sia buono anche freddo, perchè è stato spazzolato prima che lo diventasse... Andiamo a prepararlo va!!!


Ingredienti:

Per la pasta matta:

-300 gr di farina
-150 ml di acqua
-1 cucchiaio di aceto
-2 cucchiai di olio
-sale

Per la verza:

-300 gr di verza pulita (cui avremo eliminato le coste centrali più grosse)
-1 spicchio d'aglio
-4 cucchiai di olio d'oliva
-1 cucchiaio di aceto
-sale
-peperoncino

Per il patè di olive:

-100 gr di olive nere denocciolate
-2/3 cucchiai di olio d'oliva
-peperoncino

-poco latte per spennellare lo strudel una volta cotto


Cottura: 5 minuti per sbollentare le verze + 15 minuti per ripassarle in padella
+ 35/40 minuti in forno preriscaldato a 180° per lo strudel

Difficoltà: media

Costo: basso

Preparazione: far bollire una grossa pentola con acqua salata e gettarvi la verza pulita (cui avrete eliminato le coste centrali troppo grosse e spezzettato le foglie).
Dopo cinque minuti scolare la verza, mettere in una padella l'olio e l'aglio, farlo imbiondire ed eliminarlo: aggiungere quindi la verza, salare e inserire il peperoncino.
Lasciare insaporire per il tempo indicato e fare raffreddare.



Preparare la pasta matta: versare in una ciotola la farina, il sale, l'olio, l'aceto ed impastare aggiungendo via via l'acqua.
Lavorare sino che l'impasto risulta liscio ed elastico,




infarinare leggermente e farlo riposare in una ciotola coperta con un canovaccio.
Ora prepariamo il patè: mettere nel bicchiere del mini pimer le olive, l'olio, il peperoncino e frullare sino a che si ottiene una crema liscia e omogenea.



Riprendere la pasta matta sul piano di lavoro leggermente infarinato e stenderla in un rettangolo con i lati di centimetri trenta per quaranta.
Praticare dei tagli a lisca di pesce (l'una al contrario dell'altra, visto che devono essere intrecciate) nei lati più lunghi.




Spalmare la parte centrale del rettangolo con il patè e distribuirvi la verza.




Chiudere ora lo strudel: ripiegare le due basi del rettangolo rivoltando un bordino di pasta di due centimetri verso l'interno, in modo che il ripieno non fuoriesca; intrecciare le strisce incise e quindi spennellare la superficie dello strudel un po' di latte.




Infornare in forno preriscaldato per il tempo indicato, tenendo presente che la superficie deve essere leggermente dorata.
Non è una ricetta difficile, e nemmeno troppo lunga: vedrete che vi farà fare un figurone.
Vi abbraccio, alla prossima! Cristina.

19 commenti:

  1. adoro questa pasta matta perchè mi salva in molte occasioni e con questo gustoso ripieno è davvero una delizia!

    RispondiElimina
  2. Bellissima e buonissima trecciona!

    RispondiElimina
  3. Buonissime le verze...questa è un'idea sfiziosa!

    RispondiElimina
  4. La pasta matta è la mia preferita! Uno strudel sfizioso e gustoso :)
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  5. MOlto ghiotto il tuo strudel, ottimo con la verza

    RispondiElimina
  6. sfizioso questo strudel O_O buon we

    RispondiElimina
  7. Ottima proposta autunnale sfiziosa con un ripieno molto gustoso

    RispondiElimina
  8. Veramente un'idea gustosa e sfiziosa, da provare. Bacioni e buon weekend.

    RispondiElimina
  9. Ottimo con verze e patè di olive!!!! baci e buona serata :-*

    RispondiElimina
  10. Il ripieno mi piace moltissimo! La pasta matta, uguale alla pasta fillo rustica come ingredienti, la adoro!!! Brava Cri, una buonissima proposta!

    RispondiElimina
  11. Cara Cristina uno strudel con questo ripieno non ho mai assaggiato ma credo sia buono.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  12. questo strudel salato deve essere una delizia!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  13. favolosa la pasta matta e il ripieno di verze è tra i miei preferiti, se poi ci mettiamo che il risultato finale è davvero bello da vedere, direi che un saltino da te lo farei con grande piacere . Un abbraccio grande cara Cri

    RispondiElimina
  14. che trecciona stuzzicante, l'insieme di sapore mi piace tanto ! Buona settimana Cristina, un bacione

    RispondiElimina
  15. Questo strudel è una meraviglia e immagino il sapore davvero accattivante. Un bacio grande,Imma

    RispondiElimina
  16. Dev'esser fantastico questo strudel, mi piace molto!!!
    Adoro la verza, e questa è un'alternativa molto invitante per gustarla

    RispondiElimina
  17. Sempre molto invitante anche la versione salata dello strudel!!!

    RispondiElimina