Seguimi anche qui...

Facebook Pinterest instagram twitter

Savoiardi










Era da molto che pensavo di preparare i savoiardi fatti in casa ma, chissà perché, sino ad oggi, non mi sono mai cimentata. I savoiardi sono un classico della pasticceria e sono indispensabili per la preparazione del tiramisù, della charlotte e di moltissimi altri dolci al cucchiaio; sono perfetti anche a colazione, a merenda o semplicemente quando si ha voglia di una piccola pausa golosa
Di ricette nel web per realizzarli, ce ne sono tantissime, quella che vi propongo oggi l'ho adattata in modo tale da ottenere un impasto dalla consistenza soffice e quasi spumosa. Gli ingredienti per preparare questo classico della pasticceria sono pochi e devono necessariamente essere di prima qualità.
La ricetta che vi propongo è semplice e veloce: è indispensabile che le uova siano a temperatura ambiente e che gli ingredienti vengano assemblati mescolando dall'alto verso il basso con delicatezza, in modo da non smontare il composto. La consistenza dei savoiardi, dipende dalla loro cottura. potrete infatti ottenere o biscotti morbidi e fragranti o, prolungando la loro cottura per un paio di minuti, i classici savoiardi secchi e friabili.
Allora tutti in cucina a preparare i savoiardi...


Ingredienti

 per 30 savoiardi:

-4 uova (rigorosamente a temperatura ambiente)
-110 gr di farina 00
-40 gr di fecola
-130 gr di zucchero semolato
-la punta di un cucchiaino di lievito
-1 pizzico di sale

Per la superficie dei savoiardi: zucchero semolato e zucchero a velo q.b.

Cottura: 10/12 minuti in forno preriscaldato a 180° (modalità statica)

Difficoltà: bassa

Costo basso

Preparazione: separare i tuorli dagli albumi.
Montare gli albumi a neve fermissima aggiungendo, almeno in tre volte, cento grammi di zucchero.
Lavorare a crema i tuorli con i trenta grammi di zucchero rimanenti.
Mescolare la farina con la fecola ed il lievito.
Aggiungere delicatamente, mescolando dall'alto verso il basso i tuorli al composto di albumi e zucchero.
Aggiungere quindi le farine setacciate poco alla volta. Otterrete così una massa soffice ma consistente.
Rivestire due placche da forno con l'apposita carta e formare i savoiardi con la sac a poche senza alcuna "punta" creando delle strisce lunghe  dieci centimetri e poi una seconda striscia sopra per rendere i biscotti più voluminosi.
Cospargere la superficie di ogni savoiardo con lo zucchero semolato e poi con lo zucchero a velo;




Infornare alla temperatura indicata fino a una leggera doratura.



A cottura sfornare e lasciare riposare cinque minuti . I nostri savoiardi sono pronti, un abbraccio, la Chicchina.

Commenti

  1. Cara Cristina, noi li comperiamo spesso questi buoni biscotti, fatti in casa sono meglio!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Eccoli che meraviglia e che bello il trucchetto della doppia striscia. Bravissima

    RispondiElimina
  3. Ti sono venuti benissimo! Complimenti ^_^
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Non li ho mai fatti nemmeno io e dire che mi piacciono molto: sia nei dolci e sia pucciati nel caffelatte :-).
    Mi appunto questa tua ricetta.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Certo che fatti in casa sono tutta un'altra cosa....

    RispondiElimina
  6. Sai che ho pensato spesso di prepararli? La tua ricetta mi ha dato lo sprint giusto. Grazie, cara Cristina!
    Un abbraccio grandissimo,
    MG

    RispondiElimina
  7. A me piacciono i savoiardi, e preparati in questo modo sembrano ancor più appetitosi ☺️☺️☺️

    RispondiElimina
  8. li amo,mai fatti,prima o poi ci provero'!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Ciao Cristina! Non ho mai provato per reverenziale timore :)
    I tuoi però sono così belli che invitano alla prova e da buona golosa... all'assaggio!!
    Ho preso la ricetta e tra qualche giorno ti informerò del risultato!!!
    Spero di riuscirci :)
    Un bacio grande e buona domenica!!!








    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti non sono immediatamente visibili perchè moderati dall'autrice del blog. Non sono graditi commenti anonimi.
Grazie di cuore a chi lascia traccia del proprio passaggio con un saluto, un consiglio o una considerazione.
La Chicchina

Post più popolari

Instagram