Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

martedì 14 agosto 2018

Gelato veloce senza gelatiera, variegato alla Nutella






A chi non piace il gelato? Praticamente a nessuno!! Ognuno ha le proprie preferenze in fatto di gusto, ma a questa bontà non ci si rinuncia...
Prepararlo in casa è possibile anche se non si possiede una gelatiera: questa ricetta gira nel web ed è presente in moltissimi blog.
Io, alla "base" di fiordilatte preparata con panna vegetale e latte condensato, ho aggiunto Nutella, una granella di nocciole e un goccetto di rum che, oltre a profumare il gelato, aumenterà la sua morbidezza. Devo dirvelo che è una bontà?!
Naturalmente potrete variegarlo in tantissimi altri modi: amarene sciroppate, topping alla fragola o al cioccolato oppure scegliere di realizzare un fresco e goloso gelato alla frutta.
Insomma, vi consiglio di cimentarvi: è superfacile, superveloce e vi permetterà di fare un figurone (tzè!!).
Allora, se vi incuriosisce l'idea seguitemi che vi racconto come si realizza questo meraviglioso e golosissimo gelato...


Ingredienti per 1 kg di gelato (circa):

-500 gr di panna vegetale da montare ben fredda
-380 gr di latte condensato
-5/6 cucchiai colmi di Nutella
-2 cucchiai di rum (facoltativo)
-granella di nocciole

Cottura:/

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: montare la panna (che deve essere ben fredda) con le fruste elettriche.
Quando la panna è soda aggiungere il rum e il latte condensato mescolando bene dall'alto verso il basso per non smontare il composto.



Il nostro gelato è praticamente pronto, ora pensiamo alla variegatura: distribuire un primo strato di base in un contenitore, aggiungere cucchiaiate di Nutella e granella di nocciole, coprire con un secondo strato di gelato e terminare con altra Nutella e granella.
Affondare nello stampo la lama di un coltello e praticare alcuni ghiri gori per distribuire gli ingredienti.




 Mettere lo stampo nel congelatore per 6/8 ore.



A questo punto il gelato è pronto, tirarlo fuori un quarto d'ora prima di consumarlo e, a piacere decorare con un pochino di Nutella fatta colare da un cucchiaio!!! Sentirete che bontà!! Un abbraccio, Cristina!

venerdì 10 agosto 2018

Fiori di zucca ripieni di zucchine, patate e groviera







I fiori di zucca, oltre che molto buoni e versatili, sono bellissimi ed invitanti.
Oggi ho scelto di prepararli con un ripieno particolarmente goloso: zucchine, patate e groviera... Sono quindi adatti ai vegetariani, ma vi assicuro che il loro sapore ricco ed avvolgente piacerà a tutti.
In famiglia hanno gradito eccome, tanto che mi hanno chiesto di rifarli appena possibile.
La stagione in cui i fiori di zucca sono reperibili è però relativamente breve e le leccornie che si possono preparare sono davvero tante: il risotto con i fiori di zucca, la sfogliata con zucchine, brie e noci o i fiori di zucca in pastella al parmigiano, tanto per citarne alcuni.
Se vi piace la mia proposta seguitemi che vediamo insieme come realizzarla.


Ingredienti:

-18 fiori di zucca
-250 gr di zucchine
-250 gr di patate
-100 g di parmigiano
-150 gr di groviera
-1 uovo + 1 tuorlo
-prezzemolo
-1/2 (mezzo) spicchio d'aglio
-sale
-pepe nero
-pangrattato
-fiocchi di burro, parmigiano e pangrattato per gratinare

Cottura: 30 minuti in forno preriscaldato a 180° + 10 minuti per le verdure

Difficoltà: media

Costo: basso




Preparazione: lavare, spuntare le zucchine e pelare le patate.
Grattuggiare le zucchine alla julienne e tagliare le patate a dadini. 
Mettere in una larga padella antiaderente 3 cucchiai di olio e l'aglio tritato. 
Aggiungervi le verdure, salare, pepare e profumare con l'origano: lasciare quindi insaporire per una decina di minuti.
Nel frattempo lavare velocemente i fiori di zucca, eliminare il pistillo e asciugarli con delicatezza.
Quando le verdure sono cotte (ma al dente) farle raffreddare.
Mettere in una ciotola le verdure, l'uovo ed il tuorlo, il parmigiano, il groviera tagliato a dadini, il sale, il pepe e un trito di prezzemolo. Mescolare bene per distribuire in modo omogeneo gli ingredienti.
Riempire ora i fiori di zucca e disporli via via in una pirofila imburrata, l'uno accanto all'altro.
Terminare con fiocchetti di burro e una spolverata di parmigiano misto a pangrattato: cuocere in forno caldo per il tempo stabilito, azionando il grill negli ultimi cinque minuti.
 


I nostri particolari e buonissimi fiori sono pronti, a presto! Cristina.

sabato 4 agosto 2018

Il Bellini (cocktail)



 



Il Bellini è uno dei cocktail più graditi nella stagione estiva, si lega inesorabilmente alla stagionalità (se si vuole prepararlo con pesche fresche).
La ricetta si deve a Giuseppe Cipriani, che la dedicò a Vincenzo Bellini, il celebre musicista.
Si tratta di una miscela di prosecco e purea di frutta, semplice da realizzare, anche se è necessario adottare alcuni accorgimenti: il prosecco deve essere ben freddo (andrebbe realizzato con le pesche bianche) e la polpa di pesca deve essere frullata o ottenuta schiacciando spicchi  maturi.
Il Bellini deve inoltre essere servito in flute o calici freddi, e gli ingredienti si devono miscelare all'interno degli stessi. Il procedimento è lo stesso del Rossini, vi ricordate?
Io sono astemia, ahimè, ma un sorsetto dal bicchiere di mio marito lo assaggio, come assaggio ogni ricetta che preparo... Quindi, anche oggi un sorso di Bellini l'ho bevuto e, vi assicuro, è buonissimo!!!


Ingredienti:

-1 /3 (un terzo) di purea di pesche bianche
-2/3 (due terzi) di prosecco ben freddo
-qualche goccia di succo di limone, se gradite

Cottura:/

Difficoltà: bassa

Costo: medio




Preparazione: per prima cosa mettere i flûte o i calici che preferite nel congelatore per almeno dieci o quindici minuti.
Lavare le pesche, sbucciarle, eliminare il nocciolo e tagliarle a spicchi.
Metterle quindi in un frullatore insieme ad alcune gocce di succo di limone




e frullare sino ad ottenere una purea liscia ed abbastanza fluida.




Prelevare ora i bicchieri dal congelatore, versare dunque 1/3 di purea di pesca e, di seguito, 2/3 di prosecco ben freddo.
Mescolare velocemente... Et voilà, il vostro Bellini è pronto... Alla nostra salute!!

 


Un bacio! Cristina.


domenica 29 luglio 2018

Torta gelato con amarene sciroppate


 




Da tempo volevo preparare una torta simile: amarene e panna sono due ingredienti che mio marito adora. 
Allora quale occasione migliore del suo compleanno?! Ovviamente l'ho fatta a modo mio (ricetta by Chicchina) ma, devo dire, il risultato mi ha dato ragione.
Si tratta di una torta davvero facile e veloce da realizzare, che permette di fare un figurone con ospiti ed affini.
Mio marito, in genere, non mi fa troppi complimenti... Se gli chiedo "Com'è?!" quando gusta una pietanza mi  risponde "Buonissimo, tanto lo sai...".
Mangiando questa torta, però, se la rideva sotto i baffi (che non ha) e gli brillavano gli occhi: mangiare una pietanza preparata proprio per te, con i sapori che più ti piacciono, è una coccola vera... La cucina si lega saldamente ai sentimenti, quando si cucina con il cuore tutto viene più buono...
Vi allungo quindi la ricetta: sentirete che cosina buona...


Ingredienti per uno stampo a cerniera di cm 24:


Per la base biscotto:

-300 gr di biscotti
-80 gr di burro
-1 cucchiaino di miele

Per la crema:

-300 gr di formaggio spalmabile
-500 gr di panna vegetale
-2 cucchiai rasi di zucchero a velo
-1/2 (mezza) fialetta di aroma rum
-1 vaso da 600 gr di amarene sciroppate
-10 gr di colla di pesce
-2 cucchiai di latte

Per decorare:

-250 ml di panna vegetale
-1 cucchiaio di miele
-amarene q.b.


Cottura:/

Difficoltà: bassa

Costo: medio




Preparazione: per prima cosa preparare la base.
Fare sciogliere il burro in un pentolino su fuoco dolce.
Mettere nel mixer (o un qualunque frullatore) i biscotti, il cucchiaino di miele, il burro fuso e frullare ottenendo un composto sbricioloso.
Rivestire la base dello stampo con un cerchio di carta forno di adeguate dimensioni.
Versare le briciole di biscotto sulla base premendo bene con il dorso di un cucchiaio per compattare.
Mettere lo stampo in frigo per mezz'ora o in freezer per dieci minuti.
Per la crema montare la panna. 
Mettere il formaggio in una grande ciotola e lavorarlo per ammorbidirlo con un cucchiaio: aggiungere mescolando lo zucchero a velo, l'aroma rum e la panna poca alla volta.
Ammollare la colla di pesce in acqua fredda per 5 minuti, quindi strizzarla e scioglierla in due cucchiai di latte caldo. Mescolare bene.
Aggiungere la colla di pesce alla crema precedentemente preparata e mescolare nuovamente per distribuirla in tutto il composto.
Inserire ora le amarene (serbandone una dozzina per decorare la superficie del dolce.) in parte intere e in parte tagliate a pezzi, oltre ad un paio di cucchiai di sciroppo; non mescolare troppo, altrimenti si perderebbe l'effetto marmorizzato.
Versare ora la crema sulla base ormai fredda e compattarla.
Mettere il tutto in freezer per almeno quattro ore.
Al momento di servire montare la panna con il miele e decorare la torta facendo dei riccioli al centro dei quali posizionerete un'amarena.
Un abbraccio grande e, Cristina!



venerdì 27 luglio 2018

Sfogliata con funghi, crema di ricotta e peperoni







Una sfogliata è un modo semplice e veloce per mettere insieme un pranzo o una cena ed accontentare tutta la famiglia.
Quella che vi propongo oggi è davvero da provare,  ve la consiglio caldamente: è buonissima calda o tiepida, ma è speciale fredda, tagliata a cubotti, per un aperitivo o un buffet.
L'ho farcita con funghi (anche surgelati sono perfetti), una golosa crema di ricotta che ammorbidisce l'insieme e peperoni ripassati ed insaporiti in padella.
La sfoglia è una base che uso spesso e, anche se la so fare, l'acquisto bell'è pronta direttamente dal banco frigo...
Se volete provare anche questa pensata della Chicchina, seguitemi che vediamo insieme come si prepara...


Ingredienti:

-1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare da 280 gr  (io Stuffer)


Per la crema di ricotta:

-250 gr di ricotta
-100 ml di panna da cucina
-80 gr di parmigiano
-2 uova
-sale
-pepe

Per farcire:

-1 grosso peperone rosso
-1 grosso peperone giallo
-200 gr di funghi (io surgelati)
-3 cucchiai di olio d'oliva per i peperoni e 3 per i funghi
-sale 
-pepe nero
-1/2 (mezzo) spicchio d'aglio
-prezzemolo


Cottura: 10 minuti per ripassare in padella i peperoni + 10 minuti per ripassare i funghi + 30 minuti in forno preriscaldato a 180° per la sfoglia

Difficoltà: media

Costo: medio




Preparazione: lavare, eliminare i semi e tagliare a falde i peperoni.
Mettere in una padella 3 cucchiai di olio, aggiungere i peperoni, salare, pepare e fare cuocere per una decina di minuti: farli quindi raffreddare.



Se come me usate i funghi surgelati ripassateli in una padella con l'olio, il prezzemolo, l'aglio tritato, il sale ed il pepe.
Se optate per i funghi freschi non vi sto a dire che bisogna raschiare il gambo ed eliminare le radici e che vanno lavati bene, ma velocemente (per evitare che assorbano acqua).
Per la crema di ricotta mettere quest'ultima in una ciotola, aggiungere il parmigiano, le uova, la panna, il sale ed il pepe: mescolare dunque bene per amalgamare il tutto.
Stendere la pasta sfoglia in uno stampo rettangolare di adeguate dimensioni, avendo cura di formare un bordino lungo il perimetro.



Spalmare la crema di ricotta sulla base stesa




e distribuire, alternandoli, i peperoni ed i funghi, senza scolarli dal loro saporitissimo liquido di cottura.




Ultimare la preparazione con un filino d'olio ed infornare per il tempo indicato...
Vedrete quanto è buona....

 

Grazie per essere stati anche questa volta con me. Un abbraccio, Cristina.