Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

martedì 6 dicembre 2016

Focaccia veloce in padella






Vincendo un po' di diffidenza e cedendo alla curiosità, ho deciso di provare la focaccia in padella: una focaccia che si realizza in non più di 15 minuti che, da alcuni tempi, sta impazzando nel web.
HO DOVUTO RICREDERMI ALLA GRANDE: è davvero una bontà, si può farcire in mille modi ed è perfetta per un aperitivo, una merenda golosa  o quando arrivano tra capo e collo ospiti inaspettati (graditissimi eh?!).
Per la base occorrono pochissimi semplici ingredienti e le farce possono essere tantissime: salumi vari (prosciutto, salame, speck ecc...), formaggi morbidi tipo scamorza, mozzarella, gongorzola (io una toma imperiale, per rendere onore ai fantastici formaggi piemontesi). Naturalmente anche carciofini efunghetti sott'olio aggiungono un tocco di sapore.
Io, dicevo, ho scelto la toma imperiale, un formaggio dolce a pasta molle e prosciutto cotto.
Il risultato è stato una focaccia golosissima, cotta perfettamente, che è piaciuta proprio a tutti!


Ingredienti per 4/6 persone:

-3 hg di farina
-75 ml di latte
-75 ml di acqua tiepida
-1 cucchiaino di zucchero
-1/2 cucchiaino di sale
-2 cucchiai di olio d'oliva per l'impasto
-1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate
-2 cucchiai d'olio d'oliva per la pentola

Per farcire:

-1,5 hg di toma imperiale
-1 hg di prosciutto cotto

Cottura: 10 minuti (5 per lato della focaccia)

Difficoltà: bassa

Costo: basso



Preparazione: mettere in una terrina la farina mescolata al lievito, lo zucchero, il sale e l'olio.
Mescolare acqua e latte ed aggiungerli, mescolando, agli altri ingredienti.
Impastare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.
Dividere la pasta in due parti uguali,



 stenderle in uno spessore di 2 millimetri e formare due cerchi delle dimensioni della padella scelta per la cottura (io ventisei centimetri).
Appoggiare sul primo disco di pasta il formaggio tagliato a fette sottili, quindi distribuire il prosciutto cotto.



Coprire con il secondo disco di pasta e sigillare il contorno premendo bene con i rebbi di una forchetta.



Scaldare una padella con diametro ventisei centimetri(in alternativa anche ventiquattro andrà bene) unta con i due cucchiai d'olio.
Inserire la focaccia, coprire e lasciare cuocere cinque minuti, quindi girarla e cuocerla coperta anche dall'altro lato. Una meraviglia....Un abbraccio, io vi aspetto sempre qui!!!



sabato 3 dicembre 2016

Polpette di pan di zucchero e alici




 


Il pan di zucchero è una varietà di radicchio: i cespi sono verde chiaro, hanno forma allungata e possono pesare fino a 2 kg. Il loro sapore è leggermente amarognolo e, al tempo stesso, stuzzicante...
Ieri mia suocera mi dice: "Senti te, che te ne inventi sempre una, prova a pensare ad una ricetta con il pan di zucchero...TUO SUOCERO ne ha piantato un' esagerazione e io non so cosa farci".
Pensa che ti ripensa, alla fine ho provato a fare queste polpette e, devo dire, sono proprio una bontà!!
Erano tutti un po' perplessi in famiglia ed invece le mie polpette sono sparite in un baleno: vi consiglio veramente di provarle, fidatevi della Chicchina!!!




Ingredienti per circa 20 polpette (le dosi sono un po' indicative, bisogna andare ad occhio)

-4 hg di pan di zucchero
-3 cucchiai colmi di parmigiano
-pangrattato q.b. (io circa 5 cucchiai per l'impasto + quello necessario per la panatura)
-1 uovo
-6 alici sott'olio
-1 spicchio d'aglio
-peperoncino
-sale
-olio di semi d'arachide per friggere

Cottura: 10 minuti per lessare il pan di zucchero, 6/7 minuti per ripassarlo in padella e 6/7 minuti di frittura      per le polpette.

Difficoltà: media

Costo: basso




Preparazione: per prima cosa pulire e lavare il radicchio, asciugarlo e lessarlo in abbondante acqua bollente salata per dieci minuti. Scolarlo e lasciarlo intiepidire.
Scaldare in un tegame 4 cucchiai d'olio d'oliva, aggiungervi lo spicchio d'aglio schiacciato e vestito, il peperoncino e le alici. Sciogliere dolcemente queste ultime, inserire il radicchio, aggiustare di sale e lasciarlo cuocere per 6/7 minuti. Fare dunque raffreddare.
Eliminare lo spicchio d'aglio, tritare grossolanamente il pan di zucchero, metterlo in una grande ciotola e aggiungervi il parmigiano, l'uovo e tanto pangrattato quanto basta ad ottenere un'impasto morbido ma compatto.
Con l'aiuto di un cucchiaio formare le polpette, passarle nel pangrattato e friggerle per il tempo indicato, rigirandole a metà cottura.
Scolare le polpette, passarle su carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso (quasi nulla) e salare leggermente.
Queste polpette sono deliziose accompagnate da una senape dolce!! Deliziose e adatte a tante occasioni: se si fanno piccoline possono rappresentare un delizioso finger food.
Un caro saluto, io vi aspetto sempre qui, Cristina!

giovedì 1 dicembre 2016

La Golosa della Chicchina






Quella che vi vado a descrivere non è una torta con una decina di preparazioni diverse e per decorarla non ci vuole un maestro nell'uso della sac à poche: è una torta tutto sommato semplice ma....semplicemente strepitosa.
Non vorrei sembrare esagerata, ma questa è la torta più golosa che io abbia mai mangiato.
Scusate se l'ho chiamata con il mio nome, ma la ricetta è assolutamente mia e ne vado così fiera che me lo sono permessa!!
Era da un po' di tempo che, cavalcando l'onda del gradimento riscosso dalla "Melosa", pensavo ad una torta in un guscio di pasta sfoglia , arricchita con cucchiaiate di Nutella e confettura....cosa dire di più?!
Con ingredienti simili non si può fallire e, allora, forse è il caso di smetterla di chiaccherare, di andare in cucina e di vedere insieme come preparare questa torta che, credetemi, è pura poesia!!!!

Ingredienti:

- 2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare (quella del banco frigo)
-3,6 hg di farina
-2 uova
-1 hg di zucchero
-2 vasetti di yogurt al cocco (250ml)
-4 cucchiai di olio di girasole
-2 cucchiai di whisky
-1 bustina di lievito
-1 pizzico di sale


Per farcire:

-Nutella
-Confettura di fragole a piacere.


Cottura: 30 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: ritagliare cinque centimetri di pasta sfoglia lungo il lato più corto del rettangolo (questo per far sì che non fuoriesca troppo dal bordo della teglia).
Rivestire di carta forno una teglia con il bordo a cerniera e il diametro di ventiquattro centimetri, adagiarvi il primo rettangolo in modo che gli angoli fuoriescano per tre-quattro centimetri dai bordi e posizionare il secondo rettangolo in modo di alternare gli angoli con il primo rettangolo (in realtà è un' operazione semplice, visibile nella foto della preparazione).
Sbattere con le frusche elettriche le uova in una ciotola insieme allo zucchero, all'olio, al whisky  gli yogurt e il sale.
Quando il composto è ben gonfio, aggiungere la farina, il lievito e continuare a lavorare finchè tutti gli ingredienti sono perfettamente amalgamati.
Versare l'impasto sulla pasta sfoglia.
Aggiungere ora cucchiaiate di Nutella alternate a cucchiaiate di confettura.

 

Infornare la torta in forno caldo per il tempo previsto, sino a che la superficie è dorata.
Sfornare e, quando il dolce è tiepido, staccare il bordo dallo stampo a cerniera, spolverare con lo zucchero a velo e.....gustatevi questa delizia!!!!




Vi aspetto sempre qui, un abbraccio. Cristina/Chicchina.


martedì 29 novembre 2016

Sfogliata con patate e fantasia




 

Provo una certa soddisfazione quando riesco a realizzare una ricetta gustosa riciclando ingredienti che giacciono tristemente nel frigo. In questo caso parliamo di due grosse patate lesse, reduci da una cena a base di patate lesse (per l'appunto), e formaggino: menù leggero dopo un pranzo esagerato!!!
Dicevamo...questa sfogliata è venuta una delizia: morbida e saporita, tanto che la famiglia l'ha allegramente SBAFATA in un nanosecondo, incurante dei buoni propositi della sera precedente...
Se ogni tanto vi avanza qualche patata qua e là o, semplicemente, vi fidate delle mie idee, seguitemi che vi mostro come realizzare questa bontà!

Ingredienti:
-1 rotolo  di pasta sfoglia rotonda del banco frigo
-2 grosse patate lesse
-2 hg di fontina
-2 uova
-150 ml di panna
-3 cucchiai di parmigiano
-sale
-pepe

Cottura: 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: srotolare la pasta sfoglia e metterla in uno stampo rotondo con diametro ventiquattro centimetri rivestito di carta forno, ovviamente avendo cura di formare un bordino di due centimetri lungo la circonferenza.
Tagliare la fontina a fette e disporla sulla pasta sfoglia.
Tagliare anche le patate a fette spesse un centimetro e adagiarle sulla sfoglia.
Sbattere le uova con il sale ed il pepe: aggiungere la panna, il parmigiano ed amalgamare bene gli ingredienti.
Distribuire il composto di uova sulla base, posizionare sulla stessa alcune strisce di pasta sfoglia eventualmente avanzata(non è indispensabile) e decorare  con rametti di rosmarino.
Infornare in forno preriscaldato a 180° per il tempo indicato (tenendo conto che ogni forno è una sforia a sè)!
A cottura ultimata sfornare la sfogliata e servire.
Un piatto delizioso che farà la felicità di tutta la famiglia...Un abbraccio, Cristina!



lunedì 28 novembre 2016

Spaghetti alla carrettiera








La ricetta della pasta alla carrettiera nasce in Sicilia, si preparava per rifocillare i carrettieri (da qui il nome) e prevedeva un condimento veloce a base di aglio, peperoncino e olio a crudo.
Esistono diverse varianti del piatto originale; la cucina romana ha fatto suo questo piatto, facendolo diventare parte della propria tradizione culinaria. Questa ricetta prevede, rispetto a quella originale, l'aggiunta di pomodori, funghi e ventresca di tonno: è un piatto veloce, semplice e gustosissimo...per questo ho deciso di proporvelo (o di ricordarvelo).
Se vi va l'idea seguitemi che vi mostro come preparare questa bontà!

Ingredienti per 4 persone:

-3,6 hg di spaghetti
-4 hg di polpa di pomodoro
-1 hg di ventresca di tonno
-80 grammi di funghi (io un porcino fresco)
-4/5 cucchiai di olio d'oliva
-1 spicchio d'aglio
-peperoncino
-sale
-prezzemolo
-poco pecorino a piacere

Cottura: 20 minuti per il sugo + il tempo per la cottura degli spaghetti

Difficoltà: bassa

Costo: medio



Preparazione: se si usano funghi freschi pulirli molto bene, lavarli velocemente, affettarli e metterli in un grande tegame con l'olio e l'aglio; salare, aggiungere il peperoncino e lasciare cuocere 10 minuti, allungando con qualche cucchiaio d'acqua (se necessario).
Passato questo tempo inserire la ventresca scolata e spezzettata, la polpa di pomodoro e proseguire la cottura per altri dieci minuti: spolverare dunque di prezzemolo tritato e spegnere il fuoco.
Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolarli e versarli direttamente nel tegame con il sugo: l'aggiunta di peperoncino è soggettiva (secondo me è la morte sua...).




Grazie di essere stati con me, un abbraccio, alla prossima ricetta. Cristina /Chicchina.