Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

sabato 1 ottobre 2016

La ciambella bolognese










Eccomi!! Oggi sono da voi con la ciambella bolognese, un dolce della più schietta tradizione romagnola.
Si tratta di una preparazione semplicissima: in pochi e semplici passi si può ottenere un dolce quasi rustico, perfetto per la colazione, la merenda e (perchè no?!)  per concludere un pranzo con un goccetto di vino dolce...(io no, altrimenti canto; sono astemia).
Ci sono un sacco di ricette di questa ciambella...perlopiù identiche perchè, giustamente, la tradizione si deve rispettare.
La ricetta che segue l'ho trovata nel libro "La nostra cucina", che ho comprato da bambina con la "paghetta" della domenica...
Vi va di prepararla con me? Se la provate, di certo, non ne sarete delusi quindi... bando alle ciance!!!!

Ingredienti:

-4 hg di farina
-1,5 hg di zucchero
-70 grammi di burro morbido
-3 uova
-1 bustina di lievito
-1 bustina di vanillina
-1/2 bicchiere di latte
-la buccia di 1 limone
-zucchero in granella
-zucchero a velo
-1 pizzico di sale.

Cottura: 25/30 minuti a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: mettere la farina a fontana sulla spianatoia e nel centro mettere lo zucchero, il sale, il burro morbido a pezzettini, la scorza di limone e la vanillina.
Sbattere le uova in una ciotolina e versarle nella fontana; impastare ora con l'aggiunta del latte.
Si deve ottenere un impasto morbido ma compatto.
Imburrare ed infarinare uno stampo a ciambella con diametro ventiquattro centimetri ed infarinarlo.
Formare con la pasta un salsicciotto aiutandosi, se necessario, con poca farina; disporlo dunque all'interno dello stampo facendo combaciare le estremità.
Spennellare la superficie del dolce con un po' di latte, cospargerla con lo zucchero in granella e, volendo, codette colorate.
Infornare in forno preriscaldato a 180° per venticinque trenta/ minuti.
A termine della cottura sformare immediatamente il dolce e cospargerlo con lo zucchero a velo....è stato semplice no? Un abbraccio e buon we, Cristina!

venerdì 30 settembre 2016

Radicchio grigliato farcito









Finalmente è arrivata la stagione del radicchio: un ingrediente versatile con cui si possono preparare tantissime ricette. Ha proprietà diuretiche ed è ricco di vitamine e sali minerali; inotre è indicato nelle diete ipocaloriche perchè apporta solo 12 calorie per cento grammi.
La varietà che ho usato per preparare questa ricetta è il radicchio di Chioggia, " radiccio de Ciosa" come viene chiamato in dialetto.
 Il piatto che segue è gustoso, veloce e facile da preparare, può essere un buon antipasto o anche un delizioso secondo...allora, ci venite con me in cucina a prepararlo?

Ingredienti per 4 persone:

-1 grosso cespo di radicchio
-2 ,5 hg di mozzarella
-50 grammi di parmigiano
70 grammi di prosciutto crudo
-sale
-pepe
-origano
-olio d'oliva

Cottura: sulla griglia 4 minuti per lato; in forno 6/7 minuti

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: lavare esternamente il cespo di radicchio e dividerlo in fette spesse 1,5 centimetri.



Scaldare la griglia e spolverarla leggermente di sale: salare, pepare ed aggiungere l'origano alle fette di radicchio, quindi condirle con un filo d'olio.
Grigliare il radicchio quattro minuti per lato.
Disporre le fette in una pirofila leggermente unta d'olio e cospargerle con il parmigiano grattuggiato.
Tagliare la mozzarella a fette e disporle sopra al radicchio, salare  e pepare.



Infornare in forno preriscaldato a 180/190° per sei minuti. Sfornare e terminare il piatto con fette di prosciutto crudo tagliato abbastanza spesso.
Ecco fatto, come promesso: facile, veloce e buonissimo...baci e a presto!

giovedì 29 settembre 2016

La focaccia pugliese










La focaccia pugliese è una delle più buone focacce che io conosca: è tanto semplice nella preparazione e negli ingredienti quanto buona. Si può trovare facilmente nei supermercati e nei negozi ma fatta in casa è davvero un'altra cosa.
A casa mia va letteralmente a ruba e per quanto grande io la faccia, non riesco mai ad avanzarne un pezzettino per eventuali merende del giorno dopo.
Si può preparare con il lievito madre o quello di birra: per quella che prepariamo ora insieme ho scelto il secondo, forse più facile da reperire e che permette una lievitazione magnifica.
Vi ho fatto venire voglia di prepararla? Se sì seguitemi...

Ingredienti:

Per la base:

-5 hg di farina
-2 patate lesse (devono avere un peso totale di 2,8 hg )
-25 grammi di lievito di birra fresco
-250 ml d'acqua
-1 pizzico di sale

Per farcire:

-5 cucchiai di olio d'oliva
-pomodorini a piacere (io 2 hg)
- 1 hg di olive verdi denocciolate
-sale grosso

Cottura: 25/30 minuti in forno preriscaldato a 190°

Difficoltà: bassa

Costo: basso.





Preparazione: lessare le patate private della buccia  in acqua salata; scolarle e ridurle in purea con lo schiacciapatate.
Sciogliere il lievito in circa 250 ml d'acqua tiepida.
Fare una fontana con la farina e nell'incavo mettere la purea di patate tiepida, un pizzico di sale: impastare il tutto con il miscuglio di acqua e lievito, formare una palla, inciderla sulla parte superiore formando una croce e farla lievitare per due ore.
Passato questo tempo stendere la pasta in una teglia unta d'olio, guarnire con i pomodorini tagliati a metà facendoli penetrare nell'impasto e procedere così anche con le olive.
Cospargere con origano, un po' di sale grosso e l'olio.





Ora coprire la teglia con la pellicola e farla lievitare ancora per mezz'ora.
Passato questo tempo infornare a 190° per 25/30 minuti (tenendo conto che il tempo di cottura dipende dalla potenza del proprio forno): la superficie deve essere dorata. L'aggiunta di olive verdi è personale... però, secondo me, ci sta proprio bene.
 Ecco pronta una bonta tipica della Puglia ma apprezzata ovunque...un abbraccio, Cristina!

martedì 27 settembre 2016

Insalata di NERGI e fantasia





Ancora un piatto che vede come protagonista il NERGI..vi ricordate il piccolo baby kiwi di cui vi ho parlato l'altro giorno? A mio parere il modo migliore per consumarlo, senza alterarne le  tantissime proprietà, è a crudo: quindi, perchè non inserirlo in un'insalata colorata e saporita? Detto-fatto, mi sono messa all'opera ed il risultato è questo piatto buono, sano e bello che mescola sapori tipicamente estivi come i pomodorini, il basilico e la mozzarella (oltre al prosciutto cotto) al NERGI, frutto del periodo autunnale.
La prepariamo in dieci minuti e molti meno per consumarla...venite con me in cucina?

Ingredienti per 4 persone:

-1,5 hg di NERGI
-1,5 hg di pomodorini
-1,5 hg di mozzarella
-1 hg di prosciutto cotto a dadini
-alcune foglie di basilico
-succo di limone
-sale
-olio d'oliva







Cottura:/

Difficoltà: bassa

Costo: medio




Preparazione: si tratta esclusivamente di assemblare i vari ingredienti.
Mettere in una grande ciotola i pomodorini lavati e divisi a metà, i NERGI lavati cui non è necessario togliere la buccia, la mozzarella a cubetti e il prosciutto anch'esso a cubetti.
Aggiungere le foglioline di basilico, il succo di limone, il sale e l'olio d'oliva. Ecco pronta un'insalata bellissima particolare e salutare; un abbracio, Cristina.

sabato 24 settembre 2016

Muffin con cioccolato bianco e limone







I muffin mi piacciono molto...sono l'ideale a colazione, merenda e quando ci si vuole concedere un piccolo peccato.
Quelli che vi vado a descrivere sono SCANDALOSAMENTE buoni: quando li ho fatti assaggiare a mio marito (tanto per avere una conferma in più) ho dovuto insistere...." lo sai che non mi piacciono troppo i dolci" dice lui, "vabbè, ne prendo proprio un pezzettino!"....alla fine ne ha mangiati TRE.
Il connubio cioccolato bianco - limone è assolutamente delizioso, sono semplici e veloci da preparare.
Come tutti i muffin si tratta di preparare da una parte gli ingredienti secchi e dall'altra quelli liquidi da assemblare velocemente.
Se vi ho convinto seguitemi in cucina....

Ingredienti per 12 muffin:

Parte secca:

-2,2 hg di farina
-1 hg di zucchero
-la buccia di un limone
-1 bustina di lievito
-1 hg di cioccolato bianco
-1 pizzico di sale

Parte liquida:

-150 ml di latte intero
-80 ml di olio di semi insapore
-1 uovo

Cottura: 20 minuti a 170°

Difficoltà: bassa

Costo basso




Preparazione: in una ciotola mettere gli ingredienti secchi, cioè la farina, lo zucchero, il lievito, la buccia di limone, il sale e il cioccolato a pezzettini.
In un'altra ciotola versare il latte, l'olio e l'uovo: mescolare per amalgamare gli ingredienti.
Da ultimo unire i due preparati e mescolare brevemente .
Rivestire con gli appositi pirottini lo stampo multimuffin da 12 e versarvi l'impasto fino a riempirli per i 3/4.
Infornare in forno preriscaldato a 170° per venti minuti.
Sono di una morbidezza e di una bontà unica. Grazie per essere stati con me, tornate a trovarmi, Cristina!