Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

venerdì 23 giugno 2017

Pasta fredda con pesto leggero, patate, fagiolini e Asiago







La pasta fredda è appetitosa, piace a tutti e, particolare non da poco, è possibile prepararla in anticipo ed in una quantità tale da poter essere consumata, diciamo così, in più riprese.
Quella che vi propongo oggi è molto buona: è condita con un pesto leggero in cui la quantità di basilico ed aglio è contenuta, così da non coprire il sapore degli altri ingredienti.


Ingredienti per 4/6 persone:


-5 hg di farfalle
-3 hg di fagiolini
-3 hg di patate
-2 hg di Asiago fresco
-1 manciata di parmigiano per spolverare la pasta


Per il pesto leggero:

-10 foglie di basilico
-1/2 spicchio d'aglio
-70 grammi di parmigiano
-100 ml di olio circa
-sale
-pepe nero

Cottura: 30 minuti per lessare i fagiolini e le patate + il tempo di cottura indicato sulla confezione della pasta

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: far lessare in acqua salata i fagiolini e le patate, partendo a freddo e tenendo presente che il tempo di cottura dipende dalla dimensione delle verdure.
A cottura scolarle e fare raffreddare.
Nel frattempo mettere nel bicchiere del mini pimer metà dell'olio, il mezzo spicchio d'aglio, il sale e il basilico: frullare fino a ottenere una cremina omogenea e, dunque, aggiungere l'olio restante (sempre frullando).
Cuocere la pasta al dente in acqua salata e scolarla leggermente al dente: passarla sotto l'acqua fredda per fermare la cottura.
Tagliare a pezzi le patate, l'Asiago e spezzettare i fagiolini.
Mettere la pasta in una grande ciotola, condirla con il pesto e mescolare bene.
Inserire le verdure e l'Asiago, una spolverata di parmigiano a piacere e... buon appetito.
Vi abbraccio tutti, Cristina!

mercoledì 21 giugno 2017

Bocconcini di albicocche ripieni con crema di ricotta al limoncello








Di albicocche ne ho viste, ma belle e buone come quelle della zia Maria  giuro di non averne mai mangiate... E allora cosa facciamo?! Non ci prepariamo un dolcetto?! CERTO! Pensa che ti ripensa ho messo a punto una ricettina tanto buona quanto veloce, proprio una cosina estiva: lontano dal forno e dalle pentole.
Ogni dolcetto va mangiato in un sol boccone: è una regola divertente imposta dalla CHICCHINA (chi mi conosce riderà, perchè non sono proprio il tipo che impone nulla).
Si preparano davvero in pochi minuti e, quando sono pronte, vanno messe per 1 ora in frigo, o, meglio ancora, nel congelatore.
Sono proprio una meraviglia: provare per credere....


Ingredienti

-4 grosse albicocche (le mie sono grandi quasi quanto le pesche)
-2 hg di ricotta
-1 cucchiaio colmo di zucchero a velo
-3 cucchiai di limoncello
-la scorza grattuggiata di mezzo limone biologico
-1 pizzico di cannella (facoltativo)


Cottura: /

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: lavare molto bene le albicocche, asciugarle e dividerle a metà.
Eliminare il nocciolo.
In una scodella mettere la ricotta, aggiungere lo zucchero a velo e la scorza di limone: mescolare bene.
A filo inserire il limoncello, sempre lavorando sino ad ottenere una crema morbida.
Ora trasferire la crema in una sac à poche e riempire le mezze albicocche: guarnire quindi con una fogliolina di menta e mettere nel congelatore per un' ora.
Servire le albicocche fredde.




Buon inizio di estate a tutti. Baci, Cristina!


lunedì 19 giugno 2017

Torta velocissima senza cottura... Si può? Si deve!!!







Eccomi qui: ogni occasione è buona per preparare una torta. Una torta fa festa, ma spesso richiede un minimo di tempo per prepararla. Io oggi non avevo quel minimo e allora mi sono inventata questa torta che, devo dire, è venuta di una bontà sorprendente.
Gli ingredienti sono quelli che si trovano sempre in dispensa: biscotti burro, panna, mascarpone e la frutta che c'è!!
Non richiede cottura: questa è una cosa buona e giusta, perchè di accendere il forno, con questo caldo, faccio volentieri a meno.
Una volta preparata l'ho messa una mezz'ora nel congelatore.
Il gruppo famiglia, compiaciuto, mi ha chiesto: "Ma questa quando l'hai comparata???👀👀👀👀"  Io, un po' indispettita, ho risposto: "😌L'ho fatta, sono la Chicchina!!!!"


Ingredienti:

 Per la base:

- 2,5 hg di biscotti
-1 hg di burro


Per guarnire:

-2,5 hg di mascarpone
-3 hg di panna da montare
-2 cucchiai di zucchero a velo
-1 pizzico di cannella
-frutta fresca a piacere: io kiwi, pesche, albicocche, ciliegie, ananas fresco (o, in alternativa, sciroppato)

Cottura: /

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: per prima cosa frullare i biscotti con il mixer.
Sciogliere il burro su fiamma bassissima e farlo intiepidire.
Mettere le briciole di biscotto in una ciotola e versarvi (mescolando) il burro fuso.
Impastare i due ingredienti fino a che si formano le classiche briciole.
Foderare uno stampo con la carta forno, versarvi il composto di biscotto e formare la base premendo bene con l'aiuto di un cucchiaio: mettere dunque lo stampo in frigorifero sino a che la base è fredda e quindi compatta.

 


Montare la panna (mi raccomando che sia molto fredda, requisito indispensabile perchè monti bene): quando è quasi soda aggiungere, sempre sbattendo, lo zucchero e la cannella.
Ammorbidire il mascarpone lavorandolo brevemente con una forchetta e aggiungervi mescolando dall'alto verso il basso la panna. Si dovrà ottenere un composto omogeneo, gonfio e spumoso.
Quando la base è fredda distribuire la crema con l'aiuto della sac à poche e, quindi, la frutta secondo il gusto.
Mettere il dolce nel congelatore per 1 ora prima di consumarlo...




Una delizia, a presto. La tortina è pronta e io vado a mangiarla. Baci, Cristina!

venerdì 16 giugno 2017

Focaccia alla cipolla di Breme


 




Le focacce sono la mia passione.
Io amo il cibo e mi piace mangiare con gusto, senza abusare: trovo le focacce golose, versatili e mi piace molto farcirle con ingredienti sempre diversi...
Nell'orto dei miei suoceri (ne hanno uno a testa, così che non manchi mai niente!!!) c'è ogni ben di Dio: ora stanno maturando anche le cipolle di Breme, una vera bontà!
Questa cipolla, coltivata in provincia di Pavia (Breme di Lomellina), è anche detta "la dolcissima" per il suo sapore dolce e persistente.
Questa caratteristica la rende adatta alla preparazione di confetture, mostarde, torte salate ecc.
Si tratta di una cipolla rossa, con sfumature di questo colore anche nella polpa, raggiunge notevoli dimensioni ed è abbastanza difficile da reperire al di fuori della zona di produzione... Per me no: basta telefonare a mia suorera!!😊
Ora vediamo insieme come ho preparato questa bontà!!


Ingredienti:

-5,5 hg di farina
-12 grammi di lievito di birra fresco
-3 cucchiai di olio d'oliva per l'impasto + il necessario per il condimento
-1 cucchiaino di miele
-sale q.b.
-pepe nero
-origano
-l'acqua necessaria ad ottenere un impasto morbido e compatto (io 280 ml ma, ovviamente, dipende dall'umidità della farina)
-cipolle di Breme a piacere: io 1 del peso di 4 hg


Cottura: 20 minuti in forno preriscaldato a 220°

Difficoltà: bassa

Costo: basso





Preparazione: mettere la farina in una grande ciotola e aggiungere il sale, il miele, l'olio, il lievito sciolto in poca acqua tiepida.
Impastare con l'acqua necessaria ad ottenere una pasta morbida.
Formare una palla




e fare lievitare coperto per quattro ore.





Passato questo tempo riprendere la pasta e stenderla in una teglia rivestita con carta forno.
Affettare la cipolla abbastanza finemente, distribuirla sopra la base della focaccia, salare, pepare e profumare con l'origano.
Preparare una salamoia con quattro cucchiai d'olio e altrettanti d'acqua e distribuirla sulla focaccia.





Infornare in forno caldo e cuocere per il tempo indicato.
In poche mosse ecco una focaccia stragolosa, buonissima anche il giorno dopo... Ma questo non capiterà: è così buona che, di certo, ve la spazzolerete prima.





A presto, grazie di essere stati con me. Vi abbraccio, Cristina!




mercoledì 14 giugno 2017

Fusilli avellinesi con crema di ricotta e mandorle e dadolata di melanzane fritte



 


Il titolo è lungo, ma ci tenevo che dasse l'dea degli ingredienti che compongono questa golosissima pasta estiva:  arriva dritta dritta dalla fervida fantasia della CHICCHINA😊 (eccomi in foto).
A parte gli scherzi, vi consiglio caldamente di provarla: è davvero troppo buona.
Quando l'ho portata in tavola, il gruppo famiglia si è guardato con sguardo interrogativo😳, ma dopo i primi bocconi ha dimostrato di gradire assai...
Se volete vedere come si prepara questo piatto squisito, che può rappresentare un piatto unico, seguitemi in cucina...

Ingredienti per 4 persone:

-4 hg di fusilli avellinesi freschi
-70 grammi di mandorle
-2 hg di ricotta
-6/7 foglie di basilico
-1/2 spicchio d'aglio
-1 melanzana di medie dimensioni
-4 cucchiai di olio d'oliva
-sale
-pepe nero
-origano
-50 grammi di parmigiano
-olio di semi di arachide per friggere

Cottura: 4/5 minuti per la cottura della pasta + 5 minuti per friggere la melanzana

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: mettere nel mixer l'aglio, le mandorle e azionare sino a che le mandorle sono tritate grossolanamente.
Tenere da parte un piccolo quantitativo della granella ottenuta che servirà a spolverare la pasta,
Inserire nel mixer con il composto di mandorle il basilico, un pizzico di sale, pepe e la ricotta: azionare fino a che si ottiene una crema omogenea.
Tagliare la melanzana a cubetti di un centimetro circa, infarinarli e friggerli in olio caldo per cinque minuti: dunque scolarli e salarli leggermente.
Far bollire una pentola con abbondante acqua salata e cuocervi la pasta per il tempo indicato.
Nel frattempo scaldare la crema di ricotta in un tegame con i quattro cucchiai di olio d'oliva e aggiungervi due/tre cucchiai di acqua di cottura della pasta per rendere il condimento un po' più fluido.
Scolare la pasta, metterla direttamente nel tegame con il sugo, mescolare, aggiungere il parmigiano, la granella di mandorle tenuta da parte e cubetti di melanzana a piacere...




Sentirete che bontà, un abbraccio e tornate a trovarmi. Cristina.