Scrivimi:

Scrivimi:

Facebook

lunedì 24 settembre 2018

Burger buns







Realizzare il pane in casa è quasi una magia: è meraviglioso vederlo lievitare e sentirne il profumo mentre cuoce in forno.
La ricetta che vediamo oggi ha il vantaggio di essere relativamente veloce da realizzare: malgrado le due lievitazioni, si impastano tutti gli ingredienti  (con la planetaria se si possiede, o tranquillamente anche a mano).
I burger buns sono i classici panini per hamburger, io li preparo spesso e li farcisco in mille modi (li trovo ottimi anche con verdure grigliate e formaggio spalmabile).
Ci sono tantissime ricette in rete per realizzarli, io mi sono affidata a quella di Laurel Evans : autrice, volto televisivo e  blogger texana. Davvero una garanzia... Quindi ringrazio lei e la mia amica Eleni del blog  Apriti sesamo cucina greca e non solo che mi ha mandato, direttamente dalla Grecia, il sesamo con il quale ho decorato i miei panini e tante altre spezie profumatissime.
Quando il postino ha citofonato ho chiesto: "Oh mamma... Una multa?!"... E lui: "Ma no, un pacco, ed è pure profumato!!".
E allora sono felice di condividere con voi, anche solo virtualmente, parte di questo bellissimo pensiero...


Ingredienti per 7/8  burger buns:

Impasto:

-450 gr di farina manitoba o, in alternativa, 00
-50 gr di zucchero
-30 gr di burro morbido
-1 uovo 
-1 bustina di lievito di birra disidratato
-1 cucchiaino di sale
-180 ml di acqua tiepida

Per decorare

-1 uovo sbattutto con 1 cucchiaino d'acqua
-semi di sesamo


Cottura: 15 minuti in forno preriscaldato a 190°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: mettere nella ciotola della planetaria la farina, il sale, lo zucchero, l'uovo, il burro morbido, il lievito e l'acqua tiepida (non calda, altrimenti comprometterebbe la lievitazione). Lavorare per una decina di minuti, sino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.




Ungere una ciotola con poco olio, inserirvi l'impasto e coprire con la pellicola; fare quindi lievitare per una o due ore, o comunque fino al raddoppio.




Dopo questo tempo lavorare brevemente l'impasto per sgonfiarlo e formare sette/otto panini del peso di circa cento grammi.
Mano mano che preparate i panini metterli direttamente nella placca del forno rivestita con carta forno; coprire nuovamente con la pellicola e fare lievitare un'altra ora.




A questo punto spennellare i burger buns con l'uovo sbattutto  e cospargere di semi di sesamo a piacere.




Infornare in forno preriscaldato a 190° per il tempo indicato. 




I burger buns ve li ho fatti...voi mangiateli con quello che volete, baci e abbracci!

lunedì 17 settembre 2018

Torta di noci







Eccomi da voi con la ricetta di una torta che io adoro.
La torta di noci è infatti una delle mie preferite: il suo è un gusto ricco e inconfondibile, tipico di questo frutto prezioso tanto amato nella mia regione (il Piemonte) e non solo.
L'ho appena sfornata ed il profumo che c'è nella mia cucina è meraviglioso.
Si può mangiare tiepida o fredda, magari con un ricciolo di panna vicino e/o una pallina di gelato.
A me piace gustarla in purezza, in religioso silenzio... Tutte le volte che la mangio mi dico "stavolta sono stata proprio brava".
Vedrete che con poche mosse preparerete questa delizia e non potrete darmi torto... Dai che la facciamo insieme.


Ingredienti:


-150 gr  di farina
-150 gr di burro morbidissimo
-150 gr di zucchero
-200 gr di gherigli di noci
-4 uova a temperatura ambiente
-la buccia grattuggiata di 1/2 limone
-1 bustina di lievito
-1 pizzico di cannella
-1 pizzico di sale
-1 cucchiaio di rum
- zucchero a velo.


Cottura: 45 minuti in forno preriscaldato a 175°

Difficoltà: media

Costo: basso




Preparazione. Per la riuscita perfetta di questa torta è necessario seguire alla lettera poche, ma necessarie regole: il burro deve essere morbidissimo (cioè fuori dal frigo almeno da un'ora), bisogna avere pazienza e amalgamare con cura i vari ingredienti.
Per prima cosa lavorare molto bene il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Separare i tuorli dagli albumi: unire i tuorli uno alla volta all'impasto di burro e zucchero, avendo cura di amalgamare il successivo solo quando il precedente è completamente amalgamato.
Unire poi la farina setacciata con il lievito, i gherigli di noce tritati, la cannella, la buccia di limone e il rum.
A questo punto il composto vi sembrerà un po' troppo consistente ma... Niente paura, fidatevi della Chicchina!!
Montare gli albumi a neve ben ferma ed aggiungerli al nostro preparato con delicatezza... Otterrete così una bella pasta morbida.
Imburrare ed infarinare uno stampo a cerniera da ventiquattro centimetri.
Infornare il dolce in forno caldo e far cuocere per 45 minuti.
Passato questo tempo spegnere il forno, attendere qualche minuto, sformare il nostro capolavoro e spolverarlo con lo zucchero a velo... MERAVIGLIA. Ciao, baci!

domenica 16 settembre 2018

Lingue di suocera




 


Le lingue di suocera sono un lievitato salato sfizioso, indicato per accompagnare aperitivi ed antipasti; sono anche una valida alternativa al pane e ai grissini.
L'origine di questa ricetta è piemontese... Potevo io, abitando a Biella, non proporvela?! Certo che no!!
Quella che segue non è la ricetta originale, è semplicemente la mia versione che vi consiglio perchè di sicura riuscita e molto semplice da realizzare.
Le lingue di suocera si possono aromatizzare in molti modi. A me piacciono così: spolverate con sale grosso e aghi di rosmarino... Una croccante bontà!


Ingredienti:

-300 gr di farina 0
-160 ml di acqua
-2 cucchiai di olio d'oliva per l'impasto + quello necessario per la superficie delle lingue
-4 grammi di lievito di birra disidratato
-1 cucchiaino di sale fine
-1 cucchiaino di zucchero
-aghi di rosmarino q.b.
-sale grosso q.b.


Cottura: 18/20 minuti a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: mettere in una ciotola la farina, il sale, lo zucchero ed il lievito disidratato; mescolare bene per distribuire gli ingredienti.
A questo punto inserire l'olio e, gradualmente, l'acqua.
Impastare sino ad ottenere una pasta morbida e liscia,




quindi fare riposare un'ora.



Passato questo tempo dividere la pasta in dieci/undici pezzi,




schiacciare ogni pezzo formando un"salamino" e tirarlo sottile con un mattarello.



Mano mano che si formano le lingue, disporle su una placca del forno rivestita con l'apposita carta, cospargerle con un filo d'olio, sale grosso e aghi di rosmarino a piacere; fare dunque riposare ancora una decina di minuti, dopodichè infornare in forno preriscaldato e lasciare cuocere per il tempo stabilito o comunque fino a doratura.
Le nostre lingue di suocera sono pronte, fragranti e golose.




P.S. Viva le suocere, magari all'inizio bisogna capirsi e poi... Tutto si moltiplica e niente si divide.
A presto, Cristina.

giovedì 13 settembre 2018

Torta sette vasetti




Questa torta a me piace tantissimo: è soffice come una nuvola e semplicissima da realizzare.
Si tratta di un dolce perfetto per la colazione, una merenda o una pausa golosa; si presta ad essere consumata così com'è o farcita con creme deliziose.
In pasticceria è importante che le dosi siano precise... In questo caso no!! Gli ingredienti si misurano usando il vasetto dello yogurt: niente di più semplice... Una decina di minuti e la torta è belle che pronta da infornare.
Bisogna però che tutti gli ingredienti siano a temperatura ambiente da almeno 1 ora: questo è il requisito fondamentale affinché la torta risulti leggera e bella gonfia.
Io la preparo spesso e mi diverto, ogni volta, ad aromatizzarla in modo diverso. La ricetta che segue è aromatizzata con la scorza di limone: un classico dei classici che diffonderà nella vostra casa un profumo delizioso e vi regalerà il più dolce dei risvegli.
Se vi piace l'idea seguitemi che la prepariamo insieme...


Ingredienti:

-1 vasetto di yogurt naturale
-2 vasetti di farina 00
-1 vasetto di fecola
-1 vasetto di olio di semi di girasole
-2 vasetti di zucchero
-3 uova
-1 bustina di lievito
-la scorza grattuggiata di 1/2 (mezzo) limone
-zucchero a velo q.b.


Cottura: 35/40 minuti in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo: basso




Preparazione: per prima cosa procuratevi il vasetto da 125 grammi (lavato ed asciugato) di uno yogurt.
Mettere in una ciotola due vasetti di zucchero e le uova e montare il composto con le fruste elettriche.
Inserire, senza smettere di lavorare il composto, il vasetto di yogurt e la scorza di limone.
Setacciare i due vasetti di farina, il vasetto di fecola e il lievito.
Unire quindi il tutto al composto precedentemente preparato.
Imburrare ed infarinare uno stampo con bordo apribile, versarvi l'impasto (vi sembrerà un po' liquido, ma deve essere così) e infornare dunque per il tempo stabilito, tenendo ovviamente conto che ogni forno è una storia a sé; è comunque necessario fare la prova stecchino che, se la torta è cotta, deve uscire asciutto una volta infilato nel dolce.
Da ultimo spolverare la torta con lo zucchero a velo.
La torta è pronta, un abbraccio! Cristina.

domenica 9 settembre 2018

Torta morbida con pesche ed uva



 



Oggi vi parlo di una torta che dire buona è un po' riduttivo: morbida, dolce e profumata, è perfetta fredda da frigorifero... Proprio una torta golosa, senza però contenere creme o farce supercaloriche: solo tanta, ma tanta frutta (pesche e uva per la precisione).
L'ho fatta ieri sera ma, visto che è letteralmente sparita, è toccato rifarla per poterla fotografare. 
Come vi accennavo, è ricchissima di frutta: un chilogrammo per trecentocinquanta grammi di farina.
Rappresenta un perfetto dolce da colazione, ma ha il suo perchè anche come dessert di fine pasto, magari accompagnata da una o due palline di gelato.
Se volete prepararla seguitemi e, con poca fatica, questa torta sarà vostra...


Ingredienti:

-700 gr di pesche mature
-300 grammi di uva bianca
-350 gr di farina
-1 bustina di lievito
-3 uova
-150 gr di zucchero
-100 gr di burro
-200 ml di latte
-burro e farina per lo stampo (con diametro 24 cm)


Cottura: 1 ora in forno preriscaldato a 180°

Difficoltà: bassa

Costo basso




Preparazione: prima di tutto pelare, eliminare il nocciolo e tagliare a spicchi le pesche.
Staccare dal grappolo gli acini d'uva, lavarli ed asciugarli.
In un grande ciotola mettere lo zucchero con le uova e lavorare sino ad ottenere un composto soffice e spumoso.
Aggiungere il latte e il burro fuso a filo.
Mescolare la farina e il lievito: inserirli quindi nella ciotola sempre continuando a lavorare con le fruste elettriche.
A questo punto aggiungere gli acini d'uva, imburrare ed infarinare uno stampo con diametro ventiquattro centimetri.
Versarvi l'impasto




 e terminare disponendo gli spicchi di pesche




e qualche acino d'uva.
Infornare per il tempo indicato... ed è fatta: la nostra torta è pronta, un abbracio a tutti e grazie per essere stati ancora con me. Cristina.